fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Quasi 200 milioni in tutto il mondo. Chiara Ferragni e Mariano Di Vaio sono tra i più famosi in Italia e guadagnano milioni di euro per postare foto, video e contenuti di determinati prodotti sui propri blog e social  

di Francesca Melody Tebano

Sempre più aziende si rivolgono agli influencer per sponsorizzare i propri prodotti e servizi. Infatti, da un recente sondaggio, condotto da e-marketer, è emerso che l’84% dei professionisti di marketing e comunicazione lancerà almeno una campagna che preveda il coinvolgimento di questa nuova figura.

Sembra proprio che l’Influencer Marketing sia un fenomeno ancora destinato a espandersi, dominando il mercato anche per il 2017.
Chi sono e di cosa si occupano questi influencer?
Si tratta soprattutto di utenti con milioni di follower sui maggiori social network come Facebook e Instagram e con blog molto seguiti, che vengono pagati dalle società per “raccontare” i propri prodotti e servizi in modo spontaneo. L’intento è influenzare gli acquisti con il meccanismo del passaparola. Non solo blogger, però, ormai anche attori, modelle, vip del piccolo schermo ricoprono questo ruolo online. I settori coinvolti sono tra i più disparati: moda (il più pagato), cucina, viaggi e molto altro. Anche le modalità di sponsorizzazione sono molteplici, dalla foto su Facebook, alla Stories su Instagram, fino al video su Youtube.
Quanto si guadagna, se si diventa un influencer di successo?
È chiaro che il guadagno è commisurato alla fama o alla credibilità che si è raggiunto tra il proprio pubblico. Negli Stati Uniti, i cachet sono diventati stellari. Per esempio le seguitissime sorelle Kardashian, in particolare Kim, possono essere pagate fino a 300mila dollari per un solo post. Ma anche in Italia il mercato degli influencer è in forte crescita. Per esempio la nostra Chiara Ferragni, che secondo la rivista Forbes è tra le under 30 più influenti al mondo, può arrivare a guadagnare anche 10 milioni di dollari dalle varie collaborazioni con brand di moda e di bellezza e dal marchio di scarpe che ha creato.

Mica male…

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca