fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Le spazzole tergicristallo (note anche come tergicristalli) sono un must per ogni auto moderna! Oggi nessuna auto esce dalla catena di montaggio senza spazzole tergicristallo. Vi sarà capitato di trovarvi in una situazione in cui, in caso di pioggia, l'auto che vi precedeva inquinava il parabrezza con una tale velocità che, se non si usavano i tergicristalli, non era più possibile muoversi.

Oppure il vostro vicino di casa entra in una pozzanghera profonda e una grande quantità di acqua fangosa schizza sulla vostra carrozzeria... In quel momento, la vostra auto può allontanarsi di 5, 10 o più metri senza alcuna visibilità di ciò che vi aspetta, ma i tergicristalli vengono in soccorso e puliscono rapidamente il vetro dall'acqua e dal fango. Un dettaglio così piccolo, ma molto prezioso e insostituibile nella costruzione di un'automobile: le spazzole tergicristallo.

La qualità delle spazzole tergicristallo dipende anche dalle loro condizioni: se la gomma (elemento di sfregamento) di un telaio o di una spazzola tergicristallo senza telaio è usurata, l'efficienza della pulizia delle spazzole tergicristallo si riduce notevolmente. La qualità della tergitura del parabrezza è inevitabilmente influenzata dal rispetto di tutti i requisiti del produttore dei tergicristalli utilizzati. La lunghezza delle spazzole tergicristallo deve essere conforme allo standard del vostro veicolo, anche se a volte è consentito aumentare/diminuire la lunghezza delle spazzole tergicristallo di 2 - 2,5 cm.

L'attuale principio di funzionamento delle spazzole tergicristallo non è cambiato nel corso di un secolo, ma i miglioramenti tecnici e le migliorie ai componenti sono in continuo aumento. In origine i tergicristalli delle auto pulivano il vetro dalla pioggia e solo col tempo, dopo l'implementazione del meccanismo di lavaggio del parabrezza, è stato possibile utilizzare le spazzole tergicristallo per rimuovere sporco, moscerini, neve e altre particelle dall'area di visione.

Quali tipi di tergicristalli esistono

Tergicristalli del telaio. Dove non ci sono lunghi inverni, sono ottimali: poco costosi e perfettamente adattati alla curva del vetro. Gli svantaggi includono una bassa risorsa (i giunti girevoli si allentano), l'assenza di protezione dal congelamento e, talvolta, un lavoro problematico ad alta velocità.

Senza cornice. Negli ultimi anni, sono spesso inclusi nel set completo di base delle auto, sostituendo gradualmente il tipo tradizionale. I principali svantaggi: un certo rischio di "non centrare gli angoli" - quando si sostituisce l'originale con uno nuovo. Il profilo dell'inserto metallico, che fornisce la rigidità della costruzione, deve corrispondere esattamente alla curva del vetro. In caso contrario, non è possibile effettuare una pulizia di alta qualità. Il vantaggio è che non c'è il rischio di formazione di ghiaccio e che le strisce di gomma usurate possono essere facilmente sostituite, se lo si desidera. Ma non si può indovinare con un nastro: le varianti economiche tendono ad abbronzarsi al gelo.

Ibrido. In sostanza, si tratta di uno scheletro di spazzole migliorato: il sistema di bilancieri e giunti è coperto da coperture in plastica. Proteggono le articolazioni dallo sporco e dalle precipitazioni, e inoltre migliorano l'aerodinamica (in teoria, forse, in pratica, chissà). Gli "ibridi" non temono le alte velocità. E qualcosa entra anche sotto le loro coperte.

Quelli invernali. Come suggerisce il nome, sono stati inventati appositamente per resistere efficacemente alla neve e al gelo. La struttura del telaio è protetta al massimo dal rivestimento flessibile contro la penetrazione dell'umidità. Il bordo di lavoro, secondo le assicurazioni dei produttori, è fatto di una mescola più morbida e la sua forma è stata scelta per adattarsi alla natura della lotta da eseguire. Il punto debole è la guaina. Se viene inavvertitamente danneggiata, l'utilità di questa spazzola viene meno.

Come si riparano i tergicristalli?

La riparazione dei tergicristalli è un'attività discutibile e per i dilettanti. Ma c'è una crisi fuori, e in alcuni casi è possibile prolungare la funzione dei vecchi "tergicristalli". Vengono proposte due varianti: semplice e radicale. In questo modo, le parti in gomma indurite vengono sgrassate (ad esempio, con acqua ragia) e immerse per qualche tempo nella benzina. Quindi risciacquare con acqua saponata e rivestire con grasso al silicone. In questo modo è possibile ripristinare l'elasticità delle superfici di lavoro per un certo periodo di tempo.

La seconda opzione è la sostituzione dell'elastico, disponibile in una gamma piuttosto ampia. Entrambi i metodi non sono di grande aiuto se la causa delle scarse prestazioni delle spazzole è la perdita di elasticità della parte metallica che preme sulla spazzola del tergicristallo.

Quando sostituirli?

Le raccomandazioni sono numerose: ogni sei mesi, ogni anno, prima di ogni inverno o prima di ogni manutenzione. È più logico affidarsi al buon senso e a una stima ragionevole delle condizioni reali dei tergicristalli. È necessario sostituire i tergicristalli quando la loro capacità di lavoro è peggiorata (è visibile a occhio), senza aspettare che la situazione peggiori ulteriormente. Soprattutto se si tratta di un periodo autunnale-invernale con un lungo crepuscolo. La sicurezza viene prima di tutto, e la visibilità è fondamentale.

I tergicristalli del futuro

Oggi molte aziende stanno lavorando all'implementazione di una tecnologia di tergicristalli completamente nuova. Non ci saranno pennelli! Un generatore di segnali a ultrasuoni si occuperà della pulizia. Si sostiene che un'onda sonora opportunamente indirizzata con una frequenza di 30 kHz può affrontare tutti i tipi di contaminazione del vetro, dagli insetti alle croste di ghiaccio. I vantaggi: non sono necessari liquidi, l'auto è più leggera e l'aerodinamica è migliorata. L'idea è presa in prestito dall'aviazione militare.

Le fonti di informazione sono state:

Cosa sono i tergicristalli, perché si guastano - tuttoautoricambi.it

Come sostituire i tergicristalli dell'auto - wikihow.it

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca