fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Buon primo tempo per la squadra di Di Costanzo, costretta ad arrendersi al diagonale del centrocampista dei pugliesi alla mezz’ora della ripresa

di Valerio D’Amico

brindisi nocerinaPrimo ko stagionale per la Nocerina, che soccombe per una rete a zero al “Fanuzzi” contro il Brindisi. Decisiva la rete di D’Ancora alla mezz’ora del secondo tempo, a coronamento di un’ottima seconda frazione disputata dai padroni di casa.

Il tecnico dei locali Olivieri si affida al classico 4-3-3, con Mosca, Montaldi e l’ex Portici Sorrentino a formare il tridente offensivo. Di Costanzo lancia per la prima volta dall’inizio Lava, preferito a Sorgente al centro dell’attacco.
Il primo tempo viaggia sul sottile filo dell’equilibrio. La Nocerina impatta bene alla gara, mettendo spesso e volentieri in apprensione gli avversari grazie alle ottime combinazioni tra Poziello e Liurni. Il primo tiro nello specchio della porta è, tuttavia, di marca locale, con Masocco che scalda i guantoni di Leone dai venti metri. Al 26’ Liurni ubriaca Galiano con una serie di finte ma pecca di egoismo ignorando Lava tutto solo a centro area. Al 41’ gli ospiti coistruiscono l’occasione più nitida della prima frazione. Carrotta pesca Poziello tutto solo a centro area di rigore. Il numero sette spreca clamorosamente ciccando il più facile dei tapin.
tifosi noc brindisiLa ripresa inizia con una novità per i padroni di casa. Olivieri lascia negli spogliatoi un impalpabile Mosca, rimpiazzato da Maglie. I padroni di casa diventano, sin dalle prime battute, padroni del campo e al 7’ vanno a un passo dal vantaggio, con Montaldi e Marino che non riescono a bucare Leone, bravo e fortunato a neutralizzare i tentativi ravvicinati dei due brindisini. Segnali di Nocerina al 25’, con Carrotta che scalda i guantoni di Lacirignola con un tiro di prima intenzione dal limite dell’area. Allo scoccare della mezz’ora il Brindisi passa in vantaggio. D’Ancora penetra con troppa facilità all’interno dell’area di rigore avversaria e impallina Leone con un diagonale dalla destra forte e preciso. Dopo appena centoventi secondi Maglie ha sul destro la palla del raddoppio. La sua bordata termina di un soffio a lato. La Nocerina fatica a impostare una reazione degna di nota e al 38’ resta in dieci uomini, per effetto dell’espulsione per doppia ammonizione di Matrone. L’inferiorità numerica rappresenta il definitivo colpo del ko per i molossi che, nonostante gli ingressi di Di Lollo e Sorgente nel finale, non riescono a costruire occasioni degne di note nei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara. I calciatori di Di Costanzo escono dal rettangolo di gioco tra gli applausi dei circa duecento tifosi giunti in Puglia dalle due Nocera.    

BRINDISI (4-3-3): Lacirignola; Galiano (20’st Lombardo), Ianniciello, Fruci, Corbier; D’Ancora (42’st Zappacosta), Marino, Masocco (20’st Boccadamo); Mosca (1’st Maglie), Montaldi (35’st Granado), Sorrentino. A disp. Pizzolato, Dario, Capone, Ancora. All. Olivieri
NOCERINA (4-2-3-1): Leone; Matrone, Mannone, Campanella, De Siena (36’st Messina); Carrotta, Landri; Carrafiello (28’st Festa), Liurni (42’st Di Lollo), Poziello; Lava (42’st Sorgente). A disp. Scolavino, Ciampi, Pisani,  Corcione, Mincione. All. Di Costanzo  
ARBITRO: sig. Braccaccini di Macerata. Assistenti: Pandolfo e Codemo di Castelfranco Veneto
MARCATORI: 30’st D’Ancora (B)
NOTE: pomeriggio nuvoloso. Campo in brutte condizioni. Spettatori circa 1800, con folta rappresentanza ospite. Ammoniti: Galiano (B), Liurni (N), Fruci (B), D’Ancora (B), Lacirignola (B), Lombardo (B); espulsi: Matrone (N);angoli: 5-3; recupero: 0’pt; 5’st

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca