fbpx

Espressa dai sindaci l’indicazione di confermare i contenuti del documento operativo anche per il prossimo anno scolastico, tenendo conto del ritorno alla didattica in presenza al 100%
Ieri pomeriggio nuova videoconferenza del prefetto di Salerno, Francesco Russo, con i sindaci della provincia per l’attività del tavolo di coordinamento scuole/trasporti.

Obiettivo, in vista dell’imminente avvio dell’anno scolastico 2021/2022, valutare congiuntamente l’opportunità di confermare o meno i contenuti del documento operativo redatto lo scorso anno, che prevedeva una differenziazione negli orari di ingresso/uscita dalle scuole per le zone Salerno e Valle dell’Irno e Agro Nocerino-Sarnese in due fasce orarie (ingresso alle 8 per le classi prime, seconde e terze; alle 9 per le classi quarte e quinte e, di conseguenza, differenziazione nelle uscite) e un orario unico di ingresso/uscita nelle restanti zone della provincia.
I sindaci, che in merito hanno anche consultato i dirigenti scolastici, hanno espresso l’indicazione di confermare i contenuti del documento operativo anche per il prossimo anno scolastico. Ciò soprattutto tenendo conto del ritorno alla didattica “in presenza” al 100%, con un aumento dei flussi di studenti rispetto allo scorso anno.
Faranno eccezione i comuni di Baronissi e Mercato San Severino, per i quali, in considerazione delle esigenze rappresentate dai rispettivi sindaci, che non hanno evidenziato particolari criticità sotto il profilo della viabilità e dei volumi di traffico, e dai dirigenti scolastici, si è deciso di mantenere un orario unico di ingresso e uscita dalle scuole.
La Regione Campania, analogamente allo scorso anno, assicurerà i servizi aggiuntivi necessari per far fronte alle esigenze di mobilità degli studenti della provincia.
Il tavolo di coordinamento scuole/trasporti monitorerà l’evoluzione della situazione e sarà riconvocato sulla base delle richieste che perverranno di volta in volta.