fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Gli studenti dell'istituto scientifico hanno potuto confrontarsi con un'intera squadra di esperti dell'agenzia aerospaziale degli Stati Uniti. Prima volta per una scuola italiana

di Redazione

nasaDagli USA a Nocera Inferiore, la NASA fa lezione al liceo scientifico Nicola Sensale. Si è tenuto ieri pomeriggio infatti un incontro in streaming con un team di ingegneri dell'agenzia governativa responsabile del programma spaziale e della ricerca aerospaziale degli Stati Uniti.

Pin It

Pin It

Questo mondo è ormai pieno di acronimi. Ma sono davvero necessarie queste sigle che, in un certo qual modo, rispecchiano il ‘nuovo’ funzionamento dell'istituzione educativa?
di Francesco Li Pira
acronimi scuolaNegli ultimi decenni si è assistito a un proliferare di acronimi fastidiosi, spesse volte di difficile interpretazione o scioglimento, che sono diventati la quintessenza dell’istituzione scolastica.

Pin It

Pin It
Il web può e deve diventare uno strumento e un ambiente di apprendimento, ma tocca ai docenti far comprendere ai discenti i rischi, abituandoli a lavorare in maniera proficua e ottimale
 
di Francesco Li Pira
bambini matite
Come comunità educativa noi tutti siamo chiamati a progettare o individuare percorsi curriculari che siano quanto mai aderenti alla realtà del territorio, alla platea dei discenti (dato più importante) e che seguano comunque le “Nuove Indicazioni”.
Pin It

Pin It

La ormai celeberrima competizione dedicata al "Sommo Poeta" avrà luogo quest'anno online per le limitazioni imposte dall'epidemia. Lucia Federico: «Contiamo di poter tornare in presenza nel 2022»
Esterno del Giambattista VicoL’emergenza Covid non ferma l’IIS Giambattista Vico – guidato dalla dirigente Lucia Federico - nelle celebrazioni del Dantedì. Il 25 marzo, per celebrare il Sommo Poeta a 700 anni dalla morte, sono previsti numerosi eventi per gli studenti dell’Istituto.

Pin It

Pin It

Monta il conflitto generazionale nella ex Scuola Media sul valore della materia, in un mondo che ormai sembra convinto che «tanto se voglio sapere qualcosa c’è internet!»

di Francesco Li Pira

insegnamento“Ma oggi c’è storia? Che barba, professore! Ma, poi, a che serve? Se voglio sapere qualcosa c’è internet!”.
Questa, nel caso migliore e più edulcorato, è la risposta pragmatica che, penso, ogni docente di storia – in quella che un tempo era la Scuola Media (e si perdoni il linguaggio ‘antico’, ma sono storico) – si sente dire dalla platea degli alunni.

Pin It

Cerca