fbpx

Lo schema sarà ora posto al vaglio del Consiglio Comunale. I gruppi dell’opposizione minacciano battaglia: «L’unico scopo è la conservazione del potere e degli incarichi»

servalli2La Giunta Comunale di Cava de’Tirreni ha approvato il bilancio consolidato per l’anno 2020.

Il “conto consuntivo molto sofferto”, come lo ha definito l’assessore al bilancio Antonella Garofalo, sarà ora posto all’attenzione del Consiglio Comunale, con l’obiettivo di ottenere le fiducia definitiva. Non è stato approvato nei termini prescritti dalla legge il bilancio consuntivo del 2021; per tale ragione nella prossima settimana sarà convocata una riunione col Prefetto di Salerno. «I 12 milioni di euro di disavanzo dello scorso anno – sottolinea il sindaco Vincenzo Servalli – sono il risultato della contrazione delle entrate, conseguenza diretta del blocco delle attività di riscossione disposto dalle normative nazionali».
La posizione del primo cittadino non è andata giù ai partiti di opposizione, che non hanno perso tempo per attaccare duramente l’amministrazione comunale. «Non è giusto né corretto dare tutta la colpa al Covid – si legge in un comunicato congiunto a firma degli esponenti di Fratelli d’Italia, Forza Italia, Siamo Cavesi e La Fratellanza – non è pensabile che la sola contrazione delle entrate dovuta all’emergenza sanitaria abbia portato a un disavanzo del genere. Come i dati dimostreranno il disavanzo è dovuto in massima parte alla gestione approssimativa e sciagurata del sindaco negli ultimi sei anni. È estremamente grave che il bilancio consuntivo del 2021 non è stato ancora approvato. Ancora una volta l’unico scopo resta la conservazione del potere e dei ruoli».