fbpx

Troppo spesso chi si appresta a sostenere un esame arriva vestito in maniere improponibili per la circostanza. E gli effetti sui professori non sono sempre quelli auspicati

di Chiara Ruggiero

Ragazzi c’è sempre tempo per imitare Belen o qualche tronista di Uomini e Donne! Il giorno dell'esame è un giorno importante, richiede un'attenzione particolare in quanto saremo a contatto diretto con il professore, che anche se non lo ammetterà mai, oltre ad esaminare la vostra bravura, discretamente farà caso anche al vostro abbigliamento. Si rischia di dare una immagine di sé non rispondente al vero, e poi riprendersi è quantomeno faticoso.

Ed infatti, anche se sembrerà molto strano, abbiamo appurato che molte persone sono state bocciate agli esami - oltre che per una preparazione non adeguata - proprio per il loro abbigliamento poco idoneo ad un contesto universitario.
L'ideale è utilizzare un outfit limpido, pulito, semplice, anche a seconda della facoltà a cui ci si è iscritti.
Ovviamente un ragazzo iscritto all’accademia delle belle arti non si potrà mai presentare stile “ragazzo di Tecnocasa”! Lo stesso vale per una ragazza iscritta ad economia che si presentasse con la tuta da ginnastica: occorre metterci anche un po' d’impegno e di professionalità. Ad ogni facoltà il proprio outfit.
All’ esame l’unico accessorio su cui potete fare affidamento, oltre alla vostra bravura, sarà il sorriso, molto apprezzato da alcuni professori: le persone positive sono sempre gradite.
Prima di cadere nel panico più profondo, perché non avete mai fatto caso a questa cosa, o l’avete ritenuta superflua, noi vi diamo delle piccole pillole di consigli utili.
Per le ragazze: lo sappiamo che amate lo street style, jeans stracciati, top scollatissimi e tacchi vertiginosi che quando ci camminate sopra sembrate la torre di Pisa in movimento. Cercate, invece, per quel giorno, di frenare il vostro istinto “Chiara Ferragni”, e di scegliere un outfit un tantino più semplice. Non vi suggeriamo di adottare il “look della nonna”, impresentabile, ma di presentarvi con semplici jeans, polo o camice a manica lunga con scarpe preferibilmente basse e chiuse.
Per i ragazzi, che ultimante, in fatto di moda ne sanno più delle ragazze, e questo è preoccupante, evitate magliette attillate, pantaloncini corti e pettinature strane: queste cose in sede d’esame non sono gradite alla commissione. Meglio adottare uno stile più serio, senza esagerare tipo “sposo all’ altare” o 007. Una semplice camicia, preferibilmente di un solo colore, e a maniche lunghe, non stile boscaiolo, è sufficiente, e sarete anche molto apprezzati, a volte ricevendo anche degli inaspettati complimenti.
Sfatiamo il detto “mai giudicare una persona dal come si veste”: in realtà il vestiario è il biglietto da visita della persona.