fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Come evitare l’incubo più ricorrente: trovarsi tra la folla e improvvisamente essere invasi da una maleodorante “eau de sueur” ...

La tracciabilità di una donna da ricordare è sempre il suo profumo. Intensi, sensuali, intriganti, odori che incantano e abbagliano, fin quando però non giunge la calda afa. Il peggior nemico del pulito, come recitava una vecchia pubblicità, è in agguato, lì, pronto a minare ed attentare le femminilità più accentuate. Le magnifiche fragranze odorose rischiano di fondersi e confondersi con il peggior puzzo mai esistito, il cattivissimo odore di sudore.

Come evitare l’incubo più ricorrente, trovarsi tra la folla e improvvisamente essere invasi da una maleodorante “eau de sueur”, per poi girarsi intorno per capire chi emani cotanto disgusto e accorgersi con terrificante orrore che a sprigionare questo ipnotico bouquet sono le nostre ascelle? Molto semplice, alla base vi è una scrupolosa igiene personale, il cui pilastro portante fonda su una depilazione accurata e solerte: la guerra al pelo deve essere incessante e continua, mi raccomando. Dopo aver lavato le ascelle con accuratezza asciugarle in egual maniera, tamponando ben bene, e solo allora agire col deodorante. Quale usare? Prima di tutto fatevi un esame, coscienzioso, di sudorazione, se la vostra sudorazione è molto abbondante vi conviene preferire un antitraspirante, gli antitraspiranti riducono la sudorazione di circa il 20% e contribuiscono alla sensazione di asciutto e pulito. Vanno, diversamente da quanto si pensi e da quanto si faccia per i deodoranti, applicati la sera, dopo la doccia, prima di andare a letto, perché più efficaci. Deodoranti o antitraspiranti che siano, oltre a sotto le ascelle sarebbe bene applicarli anche nelle giunture, dietro le ginocchia, interno cosce e gomiti.
Importante scegliere sempre prodotti privi di alcool o a basso tasso. Le amanti del profumo come me, oltre all’efficacia del deodorante, dovranno tener conto della fragranza. Sarebbe opportuno, per evitare un guazzabuglio odoroso, scegliere deodoranti neutri privi di profumazioni o al limite con essenze simili al proprio “parfum”. Recentemente ho preso ad usare il deodorante breeze fragranza classica: lo trovo sublime, efficace, delicato, e estremamente raffinato.
Altro mio punto debole la linea borotalco, ho sempre subito il fascino retrò. Meno romantici ma altrettanto utili i freschi “infalis con molecola 2c”, nelle fragranze freschezza naturale e neutro tripla protezione, e nivea invisible for black and white. Ricordate: il deodorante va applicato una sola volta al giorno. Se però vi accorgete che la sua azione stia cedendo, un colpo di salviettine imbevute delicate, quelle per i neonati sono le più indicate, e poi via con una nuova applicazione. Nella borsetta, oltre il rossetto, “deo” e salviette formato pocket. Andare a rinfrescarsi non è mai stato così vero!

Maria Pepe

 

 

Alla prossima!
la vostra
Maria Pepe

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca