fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Non ci sono solo Valentino e Armani: si può essere estremamente luxury ad un prezzo low cost con deliziosi tubini, abiti ad anfora, o lineari abiti chimono o caftano, dai colori tenui. Vediamo come ...

Ragazze ci siamo. È ufficialmente iniziata la stagione delle cerimonie. Matrimoni, anniversari e feste d’ogni tipo: occasioni buone per essere super patinate. Come è nostra tradizione annuale, facciamo un “focus”, sulle tendenze previste.

Quest’anno no alle sovrastrutture: abiti leggeri, nei colori, nei tessuti e nel design. Si all’abito lungo solo e solo se l’evento è serale e very very important, anche in questo caso potrete però optare per un abito longuette in tonalità importanti con giochi di trasparenze e merletti, sempre senza esagerare, o per un completo camicia, con manica tre quarti e a campana,  e pantaloni, questa opzione ottima anche per un matrimonio mattutino ad esempio. Stampe floreali, etniche, pieghe, rushes, gli elementi guida che dovranno accompagnare le vostre scelte. Sublime l’abito lungo dal richiamo etno di Valentino, seducente il completo top e gonna a pieghe di Armani, abiti sognanti che però… diciamoci la verità, i nostri graziosi portafogli possono solo sognare. Niente paura, a far si che il sogno non diventi incubo, ci hanno pensato amici come i gruppi H&M e Zara. Essere estremamente luxury ad un prezzo low cost si può con deliziosi tubini, abiti ad anfora, o lineari abiti chimono o caftano, dai colori tenui sono i pezzi forte della collezione targata Zara.
Incontrastato re del rock e delle anime più “wild” si conferma H&M che con i suoi abiti lunghi dagli spacchi vertiginosi, gli scolli profondi e l’equilibrato eccesso di stampe colorate, e, i suoi tailleur pantalone, dal tocco più trendy rispetto a quelli dal sapore più basico di Zara, trasformerà ogni donna in una star. Basterà solo scegliere quale lato del carattere far prevalere… quello strong o quello sweet.

 

Maria Pepe

 

 

Alla prossima!
la vostra
Maria Pepe

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca