fbpx

Per evitare che la nostra chioma assuma quel brutto "aspetto paglia" è necessario proteggerla con olii e creme con filtri solari

di Maria Barbagallo

In estate si pensa a proteggere la pelle dai raggi solari, ma ci dimentichiamo che anche i capelli hanno necessità di prodotti specifici, affinchè rimangano sani e forti.
Quando ci si espone al sole bisogna creare, sui nostri capelli, uno schermo protettivo dai raggi UVA e UVB, soprattutto quando sono fini e deboli.
La salsedine, la sabbia, il vento il sole, il cloro vanno ad alterare lo strato superficiale del capello, creando il tipico «effetto paglia».


Quindi, è necessario applicare olii e creme con filtri solari, prima dell'esposizione al sole e ricordarsi di lavare i capelli con acqua dolce per eliminare ogni residuo di sale e cloro.
Gli olii si applicano soprattutto sulle punte, che proteggono i capelli colorati, dando loro lucentezza senza far scolorire e ungere la chioma.
Mentre la crema, da applicare sul resto dei capelli, crea uno schermo protettivo contro i raggi UV.
Dopo l'esposizione al sole, è importante lavare i capelli con prodotti che ristabiliscono la giusta idratazione, grazie ad elementi naturali antiossidanti che contrastano i radicali liberi e gli effetti dei raggi UV.
Non dimentichiamoci di utilizzare delle maschere protettive, una volta ogni quindici giorni, che servono a rinforzare le singole ciocche e che aiutano a mantenere inalterato il colore dei capelli trattati.
Se non si vuole rinunciare alla piega anche d'estate, è consigliabile mantenere bassa l'aria del phon.