fbpx

In tutta la Campania il Rotary organizza visite gratuite e guidate a beni culturali. Per l’Agro- Nocerino sarnese è stato selezionato il Battistero paleocristiano di Santa Maria Maggiore, a Nocera Superiore, che sarà aperto al pubblico dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle ore 16:00 alle 18:00 

di Enrica Granato

Si terrà domenica 27 aprile la “Giornata Rotariana del patrimonio culturale”. La prima edizione dell’evento, fortemente voluta dal distretto 2100 del Rotary International (comprendente la Campania, la Calabria e la Basilicata tirrenica), punta a promuovere la valorizzazione dei tesori monumentali locali troppo spesso lasciati all’incuria del tempo e all’oblio della memoria. Il progetto nasce e si sviluppa con l’obiettivo di essere uno strumento multi target, dedicato ad un vasto pubblico, destinato a frequentatori attenti ed appassionati: un approccio multidisciplinare all’attività di divulgazione e promozione del patrimonio monumentale che ha il fine di promuovere scambi virtuosi e un nuovo modo di avvicinarsi alla conoscenza dell’architettura , dell’arte e della cultura materiale ed immateriale dei nostri territori. La giornata di domenica 27 aprile si svolgerà attraverso visite guidate condotte gratuitamente e dedicate ad un museo, un’area archeologica o altro, scelto con precise motivazioni da ogni Club all’interno del territorio di competenza: per l’Agro- Nocerino sarnese è stato selezionato il Battistero paleocristiano di Santa Maria Maggiore, a Nocera Superiore, che sarà aperto al pubblico dalle ore 9.00 alle 13.00, e dalle ore 16.00 alle 18.00.
Noto come "Plebs Sanctae Mariae de Nuceria", l’edificio dalla caratteristica forma “rotonda” è tra i più caratteristici ed antichi templi cristiani campani : costruito dai Bizantini nella seconda metà del VI secolo, alla fine della guerra greco-gotica, fu uno dei pochissimi battisteri a cui spettò il privilegio (concesso solo a monumenti delle città imperiali e di pochissime altre) di essere costruito entro le mura della città.
«Il Rotary - commenta il presidente del Club Nocera Inferiore - Sarno, dottor Guido Calenda - si impegna nella salvaguardia del patrimonio culturale e paesaggistico con una giornata dedicata alla riscoperta dei valori identitari, materiali ed immateriali con l’intento di diffonderne la conoscenza. In occasione della giornata rotariana del patrimonio culturale del 27 aprile, il Rotary Club Nocera Inferiore-Sarno ha individuato nel Battistero Paleocristiano di Santa Maria Maggiore un monumento da valorizzare e far conoscere al pubblico».