fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Al palazzo Marciani una serata carica di romanticismo e bella musica organizzata dall'assessore alla Cultura Luisa Trezza e dalla Pro Loco

Un San Valentino in musica tra arie d'opera e canzoni classiche. La serata degli innamorati a Roccapiemonte ha il sapore delle più belle romanze d'amore dell'800, che saranno rispolverate per l'occasione nel corso di un  evento dedicato a tutti gli innamorati ma anche ai cultori del bel canto e della musica lirica in particolare.
Promosso e organizzato dall'assessore alla Cultura e spettacolo Luisa Trezza, in sinergia con la Pro Loco di Roccapiemonte, l'evento avrà la cornice di Palazzo Marciani, storica dimora gentilizia ubicata nella frazione Casali. Al centro della scena troneggerà un pianoforte a coda che sarà suonato per l'occasione dal  maestro accompagnatore Maurizio Iaccarino, sulle cui note si esibiranno il tenore Roberto Iuliano, artista apprezzato nei  principali  teatri  italiani  e  le  soprano  Anna  BrancaccioDeborah  Nostrato  e  Maricagnese  Somma.  Il programma  spazierà  da  "Le  Nozze  di  Figaro" di Mozart  al  "Don  Pasquale"  di Donizetti,  da  "Capuleti  e i Montecchi" di Bellini ai duetti "Tornami a dir che m'ami" e "Prendi per me sei libero" dall'Elisir d'Amor di Donizetti  a  "Parigi  o  cara"  dalla  Traviata  di  Giuseppe  Verdi.  Non  mancherà  una  volata  sulle  canzoni classiche Vivere, Voce e notte e Ti voglio tanto bene. Ad interpretare le arie classiche anche i piccoli cantori  del  Coro  di  voci  bianche  AMIFAT  di  Roccapiemonte  diretto  dal  maestro  Roberto  Iuliano  e  dal  maestro collaboratore Antonio Ferrentino. Il gran finale sarà affidato al " Brindisi" dalla Traviata di Giuseppe Verdi.
«Ringrazio  il  maestro  Roberto  Iuliano,  milanese  di  nascita  ma  con  Roccapiemonte  nel  cuore  -  ha  detto l'assessore Trezza - per l'occasione che offre al nostro territorio con un evento culturale e musicale di grande valenza artistica. Inoltre sono grata a questo giovane e apprezzato talento della lirica per aver messo il suo patrimonio  professionale  a  servizio  del  territorio  e  soprattutto  dei  più  giovani  che  segue  in  un  brillante progetto di canto lirico».

Pin It

Cerca