fbpx

Presso l'archivio dell'architettura contemporanea in Salerno da giovedì una mostra nell'ambito del "Progetto Ceramica Donna". Alla vernice il vicesindaco Eva Avossa e l'assessore Ermanno Guerra

A partire da giovedì 30 gennaio, e fino al prossimo 8 febbraio, presso l’archivio dell’architettura contemporanea, spazio municipale in via Porta Elina, si terrà l’esposizione: “Metamorfosi di Primavera”, organizzata dall’Associazione Pandora Artiste-Ceramiste, con il patrocinio del Comune di Salerno ed il sostegno della Ceramica Salernitana di Giffoni Valle Piana, nell’ambito del “Progetto Ceramica Donna”. La serata inaugurale si aprirà alle 18.30 con gli interventi del vicesindaco del Comune di Salerno Eva Avossa e dell’assessore alla cultura Ermanno Guerra; la presentazione della mostra e del “Progetto Ceramica Donna” sarà a cura di Anna Rita Fasano, presidente dell’Associazione Pandora. Le trentacinque artiste-ceramiste, provenienti dalla Campania, hanno messo a fuoco con le loro opere un itinerario sulla rappresentazione della donna e sulla sua evoluzione sociale, artistica e culturale.
Molte di esse sono anche presenti al Museo Città creativa con un loro pezzo pensato per Luci d’argilla: una serie di lampade o lucerne o candelabri ancora visitabili fino a metà febbraio. L’iniziativa oltre a fare il verso alle Luci d’artista si è ispirata alla “Focara”, festa tradizionale di sant’ Antonio Abate protettore del fuoco. Nella stessa giornata difatti, nello spazio antistante al Museo di Ogliara alcuni ceramisti come Lucio Liguori, Sasaska ed altri, capitanati da Gaetano Branca della Fornace omonima dell’ avellinese, hanno costruito un forno a carta che in una spettacolare performance è andato a fuoco durante la serata facendo emergere dal suo interno un’opera in argilla.
Con questa mostra presso l’archivio comunale dell’architettura si dà l’avvio invece ad un nuovo percorso del gruppo Pandora, che vedrà numerosi eventi, progetti e formazione in sinergia con istituzioni pubbliche e private. L’obiettivo rimane quello della valorizzazione dell’attività ceramica femminile territoriale e del suo rilancio a livello nazionale ed oltre. Per la serata successiva di venerdì 31 gennaio, alle ore 20:00, la mostra farà da cornice alla presentazione del libro: “Glori” di Luca Iannone - Brignoli Edizioni. Relatori dell’opera l’avvocato Umberto Spadafora e il dottor Silvio Coppola; moderatrice Antonella Colella; la lettura dei testi sarà ad opera di Ettore Cucino; sarà presente l’Editore.
La Mostra rimarrà aperta dal lunedi al venerdì, dalle ore 17:00 alle 20:30,e sabato e domenica sia dalle ore 10:30 alle 13:00 che dalle 17:00 alle 21:00.

Gabriella Taddeo