fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Una carrellata sulle mostre in dirittura di arrivo a Salerno per non perdere l'occasione di visitarle

 

Fino al cinque gennaio 2014 la mostra  “La botanica del Natale” inauguratasi già dal 10 ottobre 2013 presso la Sala “G. Capasso” del giardino della Minerva fa una carrellata di tutte le piante del natale dall’abete come albero cosmico alla stella di natale, al vischio, simbolo della fertilità.

Ogni pianta possiede un suo retaggio divino ed è alla luce di questa interpretazione che possono essere rilette le qualità terapeutiche attribuite alle piante. Per questo suo retaggio divino  ogni pianta deve essere raccolta seguendo un preciso rituale che è il ripetersi di un atto primordiale.

******

Fino al sei gennaio prossimo “Luci sull’arte” inauguratasi fra la galleria Capitol e palazzo Genovesi il 6 dicembre 2013 propone cinquanta opere contemporanee (tra dipinti e sculture) eseguite da  una serie di  artisti di calibro internazionale come Sandro Bini, Luca Dall’olio, Bruno Donzelli, Ordinando Ambrosino ed altri. Tutti i maestri presenti rappresentano la grande tradizione artistica italiana che attraverso i suoi capolavori ha visto il nostro paese meta privilegiata del grande turismo d’arte.

Il titolo “Luci sull’arte” dell’esposizione curata da Angelo Criscuolo vuole fare l’eco alle luci d’artista lanciate dal comune di Salerno e cattura la fruizione con svariati linguaggi che vogliono tutti illuminare sulle profonde verità dell’esistenza.

****** 

Fino al 10 gennaio prossimo “Arthosting” che ha preso il via il 17 dicembre 2013 presso l’ostello della gioventù “Ave gratia plena” con una serie di incontri e riflessioni organizzata dall’Osservatorio culture giovanili.

Si tratta prevalentemente di una esposizione presente a palazzo Fruscione di opere dei giovani artisti di “Chiamata alle arti” assommatesi ai prodotti artistici del progetto “Arte in vetrina”, iniziativa che ha arricchito le vetrine dei negozi del centro storico salernitano.

Venerdì dieci gennaio è previsto il finissage della mostra durante il quale saranno consegnati gli attestati di partecipazione e due premi ai due artisti giudicati più meritevoli consistenti in  un soggiorno presso l’Ave gratia plena. Le opere di reinterpretazione del centro storico resteranno in mostra permanente presso l’ostello salernitano.

Gabriella Taddeo

Pin It

Cerca