fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Spazio anche ai tesori della città capofila dell’Agro all’interno dello stand espositivo della Regione Campania che prenderà il via domani

comune nuovoSi svolgerà a Paestum presso il Tabacchificio Cafasso (con il suo recente nome di NEXT Nuova Esposizione Ex Tabacchificio, sito di archeologia industriale “simbolo della Piana del Sele”, così definito da Gillo Dorfles), l’area archeologica e il Museo Nazionale, da giovedì 27 a domenica 30 ottobre, la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, patrocinata da Unesco e Unwto, le Organizzazioni Governative della Cultura e del Turismo dell’Onu.

Alla manifestazione sarà presente anche la Città di Nocera Inferiore grazie ad uno spazio riservato all’interno dello stand della Regione Campania, presente tra i 160 espositori. L’obiettivo è quello di promuovere le destinazioni turistico archeologiche, valorizzare parchi e musei, favorire la commercializzazione, contribuire alla destagionalizzazione, incrementare le opportunità economiche e gli effetti occupazionali. La partecipazione è stata resa possibile grazie al lavoro dei consiglieri comunali Ferdinando Padovano e Raffaele Salomone, con il coordinamento del vicesindaco Umberto Iannotti. Nocera Inferiore partecipa con la proposta del Parco Urbano archeologico: una sfida per l’Amministrazione De Maio, quella di mettere in rete il Castello del Parco, San Giovanni in Parco, Villa Comunale e Caserma Tofano (in gestione alla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino) con l’area archeologica di piazza del Corso e le aree espositive e museali della Pinacoteca di Sant’Antonio e il Museo diocesano “San Prisco”.

boom indirizzo

«Siamo davvero felici di partecipare a questa importante occasione di visibilità per dare slancio al progetto di mettere in rete i nostri tesori artistici e archeologici – ha detto il sindaco Paolo De Maio - Nocera ha una storia tutta da conoscere e scoprire. Stiamo lavorando per offrire una proposta strutturata di visita alla nostra città, da un lato con le candidature a progetti che possano consentirci riqualificazioni importanti, dall’altro con un lavoro sinergico con istituzioni ed enti per una regia unica che valorizzi la nostra città».

conflitti in famiglia

Pin It

Cerca