fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, l’interno dell’area archeologica sarà "raccontata" con un’immagine a rilievo che permetterà di vedere il sito archeologico e orientarsi al proprio interno
Finanziato e donato dalla Banca Generali e dall’E-Club Due Golfi, come prosecuzione del progetto ‘Let me see’, un pannello in linguaggio Braille a Villa Arianna a Castellammare di Stabia.


Grazie a un’innovativa tecnica di stampa e all’utilizzo delle nuove tecnologie, l’interno dell’area archeologica sarà raccontata su un pannello tattile con un’immagine a rilievo che permetterà di vedere il sito archeologico e orientarsi al proprio interno, come ha detto il presidente dell’E-Club Due Golfi Noemi Taccarelli all’inaugurazione.
La manifestazione, che è rientrata nel progetto “Vestigia Amoris” del Liceo Severi di Castellammare e dell’IC Prisco di Boscotrecase, ha visto anche, coordinati da Cinzia Filosa, la rappresentazione, da parte dagli alunni liceali guidati da Luca Nasuto e musicalmente da Rosa Florentino, della tragedia “Medea” di Euripide.
L’evento, approvato dal Ministero dell’Istruzione e facente parte del Piano delle Arti, rientra all’interno della rassegna culturale “Maggio dei Monumenti” ed ha lo scopo di avvicinare il pubblico alla conoscenza del patrimonio artistico del territorio campano, del teatro, della musica e della recitazione. “L’evento vuole essere un connubio tra la recitazione, il canto e la danza, il tutto accompagnato dalle dolci melodie degli studenti dell’indirizzo musicale del Severi e del Prisco”, ha affermato il dirigente scolastico Elena Caliere.

conflitti in famiglia

Pin It

Cerca