fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Una serata all’insegna del multiforme mondo dell’arte, della cultura e dell’innovazione, per far mostra dei giovani talenti del nostro territorio
Buona la prima per quest’edizione di “Crocevia” al Palazzo Fienga, l’evento-incontro d’arte e cultura per creare, attraverso il confronto, legami tra artisti di differenti discipline. “La sintesi di quello che ci proponiamo di portare in questa location” afferma il consigliare Raffaele Salomone.

Presentate, in esposizione nella sala conferenze del Castello Fienga opere di pittori (Piervincenzo Nocera, Angela Ferraioli, Francesco Sicilia, Rita Passarelli, Mena Semioli, Vanessa Apicella, Angelo Pio D’Angelo e Luca Cuccurullo), scultori (Luca Arcamone e Giovanna Gilda Di Paolo), fotografi (Luigi Del Santo, Carlo Martingano, Giulio Liguori, Mattia De Simone, Giorgia D’Emilio, Chiara Pirollo, Giulia Cirella e Santina Gargiulo) ed artisti digitali (Aleksandr Surano).
Sul palco esibizioni musicali, canore, teatrali, di divulgazione filosofica e jam poetry.
Ad aprire la serata, la coinvolgente esibizione della band composta dal vocalist Vincenzo Viscardi, il batterista Antonio De Prisco e alla chitarra Giada De Prisco.
A seguire le performance canore di Francesco Pisacane (in arte Frankpisaa) e Giada Barrella, cantante jazz.
Sicuramente innovativa, ma di forte interesse da parte del pubblico, la performance del giovane divulgatore filosofico Andrea De Donato, direttore editoriale del progetto “Pourparler”; un blog filosofico dove parlare di “Pop-Cultura”, la cultura dal punto di vista dei giovani, in visione contemporanea e futura.
Intrisa di un giovanile romanticismo l’esibizione del cantautore Matteo Trapanese che presenta due suoi brani inediti accompagnandosi con la chitarra acustica. Sale poi sul palco l’attore Gigi Laperuta che porta in scena “Malanima”, la commovente storia dolceamara di una prostituta transessuale. Luigi De Angelis, autore e pianista si esibisce poi in 2 suoi brani inediti.
Seguono gli “Acoustic Duo”, con Emanuele Supino alla chitarra acustica e Claudio D’Angelo alle percussioni, in 2 brani di tradizione musicale brasiliana.
Il sassofonista Alessandro Saturno in duo con Alfonso Marra alla tastiera propone un’esibizione jazz.
Segue il duo acustico “Hang out”, composto da Nello Amato e Salvatore Esposito Amarante.
Ancora musica, con Cristina Calenda, i “Rake” (Alessandro Pipino alla batteria, Francesco Scelzo al basso, Ciro Mascolo alla chitarra e Michele Di Filippo, voce e tastiera) e i “The Smokerz” (Flavio Abate, voce e chitarra, Francesco Di Zenzo al basso e Arcangelo Siano alla batteria).
A chiudere le esibizioni, i “Jam Poetry” con la cantante Maria Chiara Di Matteo. I Jam Poetry (Pietro Giordano alla tastiera, Simone Palumbo sax soprano e flauto traverso, Antonio Santamato al basso, Gianluca Liberti sax contralto e Giuseppe Petrozzi, Marilù Rescigno e Luigi Fortino attori) propongono un progetto artistico innovativo che combina musica e poesia.
A tutti i partecipanti è stato consegnato dai presentatori della serata, Giada Pagano e Michele Arcopinto, un attestato di partecipazione che possa arricchire il proprio curriculum professionale. Si invita altresì a sostenere e seguire questi meritevoli giovani artisti campani sui social e tramite le piattaforme digitali d’ascolto.

Pin It

Cerca