fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il professore e accademico dei Lincei Luigi Mascilli Migliorini ha tenuto una brillante conferenza telematica dal titolo “Ei fu! Napoleone Bonaparte nel bicentenario della scomparsa”
di Francesco Li Pira
Il Professore Luigi Mascilli Migliorini,  Accademico dei LinceiCi sono delle date che rimangono scolpite sin da piccoli nella memoria: una di queste è la data della morte terrena di Napoleone, il 5 maggio 1821, e il suo consegnarsi all’eternità, “ai posteri l’ardua sentenza”!

Pin It

Pin It

Per secoli, a partire dai tempi in cui Roma iniziò a diventare un solido impero, è stato il mezzo certo per identificare una famiglia e per risolvere le tante omonimie
di Gigi Di Mauro
Anche nell'Agro nocerino-sarnese, come in tutta la Campania (ma non solo), sopravvive ancora oggi 'o scagnanome (a Napoli 'o strangianome).

Pin It

Pin It

Il malocchio continua nelle nostre terre a barcamenarsi tra realtà e superstizione. La maledizione causata dalla malevolenza delle persone trova una sua soluzione in molti paesi del mondo

di Anna De Rosa 

Mal di testa? Sonnolenza? Senso di svuotamento e perdita di energie? Tutto chiaro, è il malocchio! Chi non ne ha mai sentito parlare? Nelle nostre zone o comunque nel Sud Italia in generale, c’è una delle più forti credenze popolare: l’“uocchie sicche”, la fattura per eccellenza, la ragione dei mali di cui sopra causati dall’invidia, dal rancore o dalla gelosia. 

Pin It

Pin It

Dal naso rotto a scuola al difficile rapporto con la critica, passando per la “laura” assegnata dalla Federico II di Napoli: ecco alcune curiosità sull’attore napoletano
di Fabrizio Manfredonia
Cinquantaquattro anni fa a Roma, era il 15 aprile del 1967, ci lasciava il principe della risata Antonio di Curtis, in arte Totò.

Pin It

Pin It

A cento anni dalla nascita dell’autore di Ninfa Plebea, la firma di uno storico protocollo che promette di onorarne la memoria. Lucia Rea: «Sentivo il dovere di riportarlo qui»
di Fabrizio Manfredonia
È stato firmato stamane, nell'aula consiliare di Nocera Inferiore, il protocollo d’intesa per l’attività di promozione culturale sulla figura di Domenico Rea tra i comuni di Nocera Inferiore e Sarno, la provincia di Salerno e il Dipartimento di scienze umane dell’Università degli studi di Salerno. Alla firma era presente anche la figlia del compianto autore, Lucia Rea.

Pin It

Cerca