fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nocerina

  • Il Covid-19 costringe allo stop le competizioni sportive di mezzo mondo, con ripercussioni economiche e sociali mai verificatesi prima. Cosa ne sarà alla fine dell’emergenza?

    di Maria Esposito e Nello Vicidomini

    Lo sport chiude i battenti. L’emergenza Coronavirus ha portato alla sospensione di ogni attività agonistica nella maggior parte dei Paesi, ormai in larga scala coinvolti nel contagio. Sarà lo stesso quando tutto questo finirà? È la domanda che in molti in questi giorni si pongono. Il calcio, il basket, il ciclismo, l’automobilismo, il motociclismo: gli sport più diffusi e seguiti al mondo devono fare i conti con quella che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito pandemia, una minaccia globale, capace di scuotere da un giorno all’altro le istituzioni governative, costringendole ad attuare provvedimenti restrittivi di ogni genere.

  • Il centravanti della compagine napoletana prima fallisce un calcio di rigore, poi decide la gara con un eurogol. Molossi in dieci uomini per tutto il secondo tempo

    di Maria Esposito

    portici nocerinaIl Portici passa il turno sul risultato di uno a zero grazie al gol di Improta.
    Il tecnico della Nocerina Di Costanzo, orfano di Tshibamba e degli indisponibili Romano e Scocco, scende in campo con uno spregiudicato 4-2-3-1, trio sulla trequarti formato da Poziello, Liurni e Carrafiello a supporto dell’unica punta Sorgente. Tra i pali scende in campo Leone, Campanella e Mannone in coppia centrale difensiva, completano la retroguardia Stellato a destra e Festa a sinistra. Propone in mediana la coppia Di Lollo – Landri. Mister Chianese, risponde con il suo fedelissimo 4-3-3 con il tridente d’attacco formato da Improta, Onda e Guarracino. Tra i pali schiera Marone, la coppia centrale è formata dal duo Arpino – Albanese, completano il reparto gli under Liguori e Del Gaudio. Allo Stadio San Ciro di Portici la gara, valevole per il primo turno di Coppa Italia di Serie D, inizia alle 19.04, al primo minuto di gioco primo calcio d’angolo della partita lo batte la Nocerina con Pozziello, palla in area ma nessuno tocca la sfera. Ancora Nocerina pericolosa al terzo minuto di gioco con un diagonale dell’ex Carrafiello, ma il numero uno porticese si oppone all’attaccante molosso.  Al ventesimo doppia occasione per il Portici, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Arario, la difesa molossa disimpegna bene e mette in fallo laterale, qualche secondo più tardi è Guarracino a raccoglie un buon pallone ma il sua giravolta si spegne al di là della traversa. Reazione della Nocerina al minuto 25 con Di Lollo che da posizione defilata a limite dell’area tira ma il suo tiro finisce a lato della porta di Marone. Cinque minuti più tardi, Nocerina in 10, è proprio Di Lollo autore di un presunto fallo di mani, doppia ammonizione e l’assistente Ubaldi lo manda negli spogliatoi anzitempo. Dopo un minuto di recupero l’assistete di gara manda tutti nello spogliatoio. La ripresa comincia alle 20:06. Di Costanzo ricompatta il centrocampo e inserisce Mincione al posto di Carrafiello.  Portici insidioso nei primi dieci minuti di gioco prima con Guarracino che si divora il gol del vantaggio al quarto minuto di gioco. Al settimo l’assistente di gara concede il penalty ai celesti per il fallo di Leone sullo stesso Guarracino. Sul dischetto si posiziona Improta ma il numero uno molosso con una splendida parata nega la gioia del vantaggio alla squadra di casa. Ma il fantasista napoletano non ci sta e ipoteca la vittoria, al 22esimo pesca un giolly e su azione personale con un eurogol gonfia la rete difesa da Leone. Al 71esimo Chianese inserisce forze fresche, entra Blasio per Arario e Coratella per Onda. Anche Di Costanzo risponde con un doppio cambio, fuori Liurni per Conte e Pisani per Stellato. Nocerina cerca di reagire e al minuto 37 esimo si procura una bella punizione a limite dell’area, batte Pozziello ma Marone è bravo e sterilizza il suo tiro. Nel finale ancora Portici co Coratella che di tacco invita Guarracino in area ma la palla è stata intercettata da Mannone che spazza. La partita termina dopo dopo 4 minuti di recupero.

  • In seguito alla serie di roghi che ha colpito il territorio della cittadina sarnese, dove i molossi si allenano, la società rossonera ha voluto esprimere la massima solidarietà per l’accaduto

    Con un comunicato diramato nella giornata di oggi, la Nocerina ha voluto ribadire la propria vicinanza ai cittadini di Sarno, colpiti dal devastante incendio che ieri sera e stanotte ha coinvolto il monte Saretto, avvicinandosi alle abitazioni e costringendo parte della popolazione ad evacuare.

  • Con la rete del centrocampista rossonero dopo pochi minuti dall’inizio, i molossi sconfiggono i galletti nella gara più importante del campionato davanti a più di duemila sostenitori. Per i rossoneri ora si riaccendono le speranze playoff

    di Nello Vicidomini

    Termina 1 a 0 per i molossi la gara tra Nocerina e Bari tenutasi quest’oggi allo stadio “Novi” di Angri. Pomeriggio nuvoloso con circa duemila sostenitori per un incontro prestigioso e di altra categoria. Prima del fischio d’inizio minuto di silenzio per ricordare le vittime delle catastrofi naturali in Italia.

  • Prima uscita vincente per i molossi che battono 3-2 gli irpini nel test tenutosi quest’oggi allo stadio “Squitieri” di Sarno. Domenica al “San Francesco” arriva il Nola per la Coppa Serie D

    di Redazione

    È terminato 3-2 per i rossoneri il test amichevole tra la Nocerina e il Grotta disputato questo pomeriggio allo stadio "Felice Squitieri" di Sarno, in assenza di tifosi e giornalisti a causa dei problemi di agibilità della struttura per i lavori in corso.

  • Cala il sipario sul campionato 2018-2019 dei molossi, che allo stadio Novi di Angri, nell’ultima gara, battono i lilibetani già certi del terzo posto in classifica. I rossoneri chiudono a 47 punti a metà classifica, dopo un anno complicato

    di Nello Vicidomini


    Termina 1 a 0 per i molossi la gara tra Nocerina e Marsala disputata quest’oggi allo stadio “Novi” di Angri davanti a circa quattrocento sostenitori. Pomeriggio nuvoloso, con pioggia leggera a tratti.

  • Secondo pesante ko consecutivo per i molossi, sconfitti cinque a uno nello scontro diretto per la salvezza. La classifica comincia a fare davvero paura

    di Valerio D’Amico

    NOCERINA ANDRIASecondo scontro diretto consecutivo e secondo pesantissimo ko di fila per la Nocerina, che subisce un pesante cinque a uno dall’Andria. Squadra non pervenuta ed errori individuali a ripetizione regalano il successo ai padroni di casa, a segno con Palazzo, Montemurro, Banegas e la doppietta di Tedesco. Di D’Anna il gol della bandiera per la squadra di Esposito, dopo un calcio di rigore sbagliato da Liurni.  

  • Gara noiosa e povera di occasioni. Una traversa dei pugliesi nel secondo tempo salva i molossi, che sprofondano in zona play out

    di Valerio D’Amico

    NOCERINA BRINDISISecondo pareggio consecutivo per la Nocerina, che non va oltre lo zero a zero contro il Brindisi, in una gara disputata in un clima surreale per l’assenza dei gruppi organizzati del tifo di entrambe le compagini. Ritmi bassi e pochissime occasioni da una parte e dell’altra, per un pareggio che muove la classifica, ma serve a poco ad entrambe le contendenti.

  • In una gara che doveva permettere ai rossoneri di uscire dalla zona rossa degli spareggi salvezza, la formazione del duo Esposito-Cavallaro si divide la posta in palio con i salentini, tra la sofferenza dei tifosi

    di Nello Vicidomini

    Termina 1-1 la gara tra Nocerina e Nardò tenutasi quest’oggi allo stadio “San Francesco” e valida per la 21esima giornata del girone H di Serie D. Molossi che arrivano a questa sfida con un solo obiettivo, quello di racimolare punti fondamentali per la classifica contro una diretta concorrente alla salvezza.

  • Il derby rossonero col Sorrento termina 2-2. Ospiti in vantaggio con Fusco, Sorgente e Liurni ribaltano il risultato ma a quindici minuti dalla fine Gargiulo fa felici i costieri

    di Valerio D’Amico

    nocerina sorrentoEnnesimo pareggio casalingo per la Nocerina, che non va oltre il due a due nel derby contro il Sorrento. Gara dai mille ribaltamenti di fronte, decisa dalle reti di Fusco e Gargiulo per i costieri e Sorgente e Liurni per i molossi.
    Esposito rilancia Cristaldi dal primo minuto, preferendolo a Dieme al centro dell’attacco. Maiuri, orfano degli squalificati Vitale, La Monica e Cacace, si affida al collaudato 4-2-3-1, con Bonanno a reggere il peso del reparto offensivo.

  • Il forte centrocampista, ex molosso, va a completare la mediana di mister Agovino. Il progetto del Giugliano ha convinto il talentuoso calciatore ad indossare la maglia gialloblu deponendo quella rossonera

    di Maria Esposito

    Notizia di pochi minuti fa: il centrocampista Giuseppe Ruggiero lascia definitivamente i molossi. Un addio, questo, preannunciato da tempo, perché Ruggiero è stato uno dei giocatori più importanti della Nocerina di mister Viscido prima e Chiancone dopo.

  • Buona prova dei molossi che a tempo scaduto raggiungono i padroni di casa, evitando una sconfitta che sarebbe stata immeritata. Rammarico per una vittoria mancata che avrebbe permesso un bel balzo in classifica

    di Nello Vicidomini

    Termina 2 a 2 la gara tra Francavilla e Nocerina allo stadio “Fittipaldi”. Prestazione positiva dei molossi che rischiano paradossalmente di perdere un match fondamentale per la classifica subendo davvero poco e sprecando forse troppo.

  • I molossi continuano la preparazione per l’incontro di domenica contro la Turris. Tre reti dell’attaccante rossonero nell’allenamento di questa mattina. Rientrati Odierna e Feola, ancora out Ansalone

    di Redazione

    Penultimo allenamento settimanale per la Nocerina, che questa mattina, dopo il giorno di riposo concesso dal tecnico Chiancone, ha ripreso a correre in vista del derby di domenica contro la Turris.

  • Dopo un buon avvio, allo Zaccheria gli uomini del duo Esposito-Cavallaro soccombono sotto i colpi degli avversari di mister Corda. Prima Cittadino dal dischetto e poi Kourfalidis sul finire di gara complicano la classifica a Liurni e compagni

    di Nello Vicidomini

    Termina 2 a 0 per i satanelli la gara tra Foggia e Nocerina tenutasi quest’oggi allo stadio “Zaccheria”. Sfida tra nobili decadute, a porte aperte ma senza tifosi molossi. Entrambe arrivano all’appuntamento a caccia di punti importanti, rispettivamente per la promozione e per la salvezza, dopo prestazioni non esaltanti nelle ultime uscite.

  • I rossoneri portano a casa l’intera posta in palio dalla Puglia. Decisivo un calcio di punizione del trequartista a metà primo tempo

    di Valerio D’Amico

    nardò nocerinaSeconda vittoria stagionale per la Nocerina, che supera di misura il Nardò e si mette alle spalle le scorie negative della doppia sconfitta con Brindisi e Foggia. Gara povera di emozioni, decisa da un calcio di punizione di Liurni a metà della prima frazione. Da registrare il debutto di Tshibamba, subentrato a dieci minuti dal termine della gara.  

  • I rossoneri piegano la resistenza dell’Altamura a cinque minuti dalla fine del match e sorpassano in classifica il Francavilla, proprio alla vigilia dello scontro diretto

    di Valerio D’Amico

    nocerina altamuraPrima vittoria del 2020 per la Nocerina, che piega la resistenza dell’Altamura grazie al dodicesimo gol stagionale di Liurni, giunto a cinque minuti dal termine di una gara dominata per larghi tratti dai padroni di casa.

  • I rossoneri conquistano tre punti fondamentali in chiave salvezza, al termine di una gara noiosa e giocata su ritmi bassissimi. Un eurogol del numero dieci a cinque minuti dalla fine risulta decisivo

    di Valerio D’Amico

    nocerina gelbison 1Torna al successo la Nocerina, che interrompe l’imbattibilità della Gelbison grazie a un eurogol di Liurnia cinque minuti dalla fine, che allontana parte del pessimismo scaturito da una gara giocata in modo tutt’altro che esaltante.  Di Costanzo conferma il 4-4-2, con Sorgente e Tshibamba a reggere il peso del reparto offensivo. In difesa si rivede Festa, che rimpiazza lo squalificato De Siena. Il tecnico dei lucani Martino lascia in panchina il fresco ex Orlando. Regolarmente al suo posto Mautone, che forma con Cassaro la coppia di difensori centrali.

  • Un eurogol su punizione dell’attaccante regala un punto prezioso ai molossi, che si tengono lontani dalla zona retrocessione. Ritorna in campo Cavallaro

    di Valerio D’Amico

    nocerina casaranoTerzo risultato utile consecutivo per la Nocerina, che strappa in prezioso due a due contro il Casarano nell’ultima sfida casalinga dell’anno solare. Succede tutto nella porzione finale dei due tempi, con uno stratosferico Liurni decisivo ad agguantare per ben due volte il pari, dopo le reti pugliesi di Mincica e Foggia.   

  • Il presidente del sodalizio rossonero, attraverso una nota apparsa sui canali ufficiali della società difende la sua tifoseria, condannando le parole del suo collega foggiano. Questa mattina i primi arresti

    di Valerio D’Amico

    maiorinoDopo due giorni di silenzio il presidente della Nocerina Paolo Maiorinoha espresso il suo pensiero circa gli incidenti che si sono verificati in città in occasione della gara contro il Foggia, le cui immagini hanno rapidamente fatto il giro del mondo: “Siamo totalmente estranei ai disordini creati da alcuni facinorosi, accaduti all’esterno dello Stadio San Francesco nel pregara di Nocerina-Foggia –si legge nella nota apparsa sui canali ufficiali della società-  inoltre sottolineo la correttezza dei tifosi stessi della Nocerina, che nel corso delle ultime due stagioni hanno tenuto sempre una condotta esemplare sia in casa che in trasferta. Tengo a precisare che l’ospitalità è sempre stata di casa a Nocera, e quest’ultima nei confronti dei dirigenti del Foggia è stata impeccabile, infatti tutta la dirigenza, presidente incluso, hanno assistito alla gara dalla tribuna centrale, quindi nel cuore della tifoseria molossa, senza che sia accaduto nulla. Lo stadio San Francesco non è un “campetto”, com’è stato definito in un intervista audio dal mio collega di Foggia, abbiamo un seguito da categorie superiori, e quindi non quattro tifosi. La Nocerina è una società storica, ed il suo blasone va avanti dal 1910 ai giorni nostri.
    Auspico una pronta guarigione ai tutori delle forze dell'ordine feriti negli scontri, ci dissociamo da qualsiasi forma di violenza e confidiamo in un tempestivo intervento risolutivo degli organi preposti”.

    polizia pattugliaI PRIMI ARRESTI. Proseguono, nel frattempo, le indagini degli agenti del commissariato di Nocera Inferiore che, in collaborazione coi colleghi di Foggia, stanno cercando di far luce sull’accaduto e di punire i responsabili. Questa mattina gli uomini diretti dal vice questore Luigi Amato hanno provveduto ad emettere le prime ordinanze di custodia cautelare all’indirizzo di due soggetti individuati grazie ai numerosi video che sono al vaglio degli inquirenti. È stato tratto in arresto, con l’accusa di oltraggio e aggressione a pubblico ufficiale,anche il fratello di uno dei due fermati, che ha aggredito il vice questore Amato, costretto a farsi medicare al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I per ferite dichiarate guaribili in dieci giorni.   

  • La squadra sicula disputerà i play-off e scenderà in campo solo per i tifosi e per onorare la maglia. Grande merito ai calciatori per questo campionato, nonostante mille difficoltà. Cottone e Li Causi hanno promesso uno stipendio prima della semifinale sobbarcandosi l’inadempimento di una società fantasma

    di Maria Esposito

    Domenica 5 maggio nella 34esima ed ultima giornata del campionato di serie D, girone I, la Nocerina ospiterà il Marsala al “Novi” di Angri. La squadra siciliana disputerà la semifinale play-off fra le mura amiche grazie alla vittoria rimediata contro il Troina la settimana scorsa che gli ha consentito una qualificazione matematica al terzo posto in classifica con una gara di anticipo.