fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nocerina

  • Contro i cilentani la formazione del due Esposito-Cavallaro non riesce ad imporsi uscendo addirittura in nove uomini dal campo. È piena aria di contestazione: adesso occorre una sterzata per evitare il baratro

    di Nello Vicidomini

    Continua la crisi della Nocerina che vede sempre più ridursi le possibilità di una salvezza diretta in questo campionato. Termina infatti 1 a 0 per i cilentani la gara contro la Gelbison tenutasi quest’oggi allo stadio “Morra” di Vallo della Lucania.

  • I tesserati rossoneri hanno voluto lasciare un messaggio questo pomeriggio per ringraziare tutti coloro che hanno preso parte a quest’avventura che in estate sembrava avviarsi verso una diversa sorte

    di Redazione

    Al termine del campionato, ad obiettivo ampiamente acquisito, i calciatori della Nocerina hanno voluto riassumere la stagione attraverso questa lettera.

  • Il presidente della società rossonera, ospite della trasmissione Sport Event, ha fatto il punto sulla situazione del club in un momento d'emergenza sanitaria che ha bloccato tutto il Paese, calcio compreso. La sua speranza è che tutto possa finire quanto prima per ripartire, senza nessuna promessa illusoria

    di Maria Esposito

    In un momento storico drammatico per la nostra nazione, alle prese con una pandemia che continua ad imperversare e mietere ogni giorno centinaia di vittime, parlare di calcio giocato appare, allo stato, un irresponsabile azzardo oltre che una circostanza decisamente fuori luogo. Italia si, Italia no intonava la canzone di Elio e le Storie Tese profetizzando quello che oggigiorno sta accadendo. L’Italia è la terra dei cachi afferma il testo dove la vita e le abitudini degli italiani sono state travolte da un dramma inspiegabile, governati da una classe politica inerme nell’attesa di un’evoluzione positiva della pandemia.

  • Attraverso una nota stampa il patron del club ha cercato di chiarire la propria posizione e le proprie intenzioni in virtù della delicata situazione che si sta vivendo in casa rossonera

    di Redazione

    Al margine dell’amara sconfitta contro la Gelbison, che ha avvicinato la Nocerina alla zona retrocessione diretta, distante ora soltanto due punti, il presidente dei molossi Paolo Maiorino ha risposto alla contestazione della tifoseria con un breve messaggio.

  • Il presidente dei rossoneri torna a parlare dopo alcuni giorni di silenzio stampa per spiegare in che modo sta lavorando per il club, additando l’assenza di dichiarazioni alla voglia di evitare speculazioni

    di Redazione

    Attraverso un comunicato apparso sul sito ufficiale della Nocerina, il presidente Paolo Maiorino ha voluto chiarire i motivi del silenzio societario degli ultimi giorni.

  • Il presidente dei molossi ha spiegato che quello di oggi è stato “un passaggio a vuoto” che comunque non avrà conseguenze sul prosieguo del cammino verso la salvezza. Ha chiesto ai sostenitori rossoneri, infine, di restare vicini alla squadra in questo periodo

    di Redazione

    Al termine della gara persa per 3 a 0 dalla Nocerina in quel di Troina, la società rossonera, attraverso un comunicato ufficiale, ha disposto il silenzio stampa fino a data da destinarsi per tutti i tesserati. Infatti, nel post-partita, non ci sono state dichiarazioni da parte né di calciatori, né di membri dello staff tecnico.

  • Il presidente dei rossoneri ha rilasciato qualche dichiarazione senza esporsi più di tanto, facendo intendere di essere al lavoro sia sul piano tecnico sia sul piano societario. Per quanto riguarda gli stipendi arretrati, per adesso sembra tutto sotto controllo

    di Maria Esposito

    Nell’attesa di conoscere le sorti della Nocerina, che ancora non ha sciolto il nodo per la panchina per il dopo Chiancone, il presidente Paolo Maiorino in questi giorni ha rotto il ghiaccio e si è lasciato a qualche dichiarazione sostenendo di essere soddisfatto dell’obiettivo raggiunto dalla squadra e di assolvere tutti i suoi compiti nei termini stabiliti. Quei compiti che si sono protratti oltre i termini, ma non ancora in scadenza.

  • Il nuovo tecnico rossonero è stato presentato a stampa e tifosi quest’oggi dal presidente Maiorino. A detta dei due, si tratterà di una stagione di transizione, di un progetto che darà presto soddisfazioni: l’obiettivo è la salvezza

    di Nello Vicidomini

    Si è tenuta quest’oggi nella sala stampa dello stadio San Francesco la presentazione del nuovo tecnico della Nocerina Nello Di Costanzo.

  • Veterano del centrocampo, giocò a Nocera nella stagione 2009-10 e potrebbe tornare a rivestire la maglia rossonera, dopo essere rimasto svincolato, per sopperire all'assenza di Di Lollo

    La sconfitta contro il Francavilla nel debutto in panchina della coppia Esposito-Cavallaro ha lasciato diversi malumori in casa Nocerina.

  • Nonostante la giovane età, il calciatore sarnese ha già tanta esperienza alle spalle. Si giocherà il posto da titolare con Stellato sulla fascia destra, ma può giocare anche a centrocampo

    di Nello Vicidomini

    Altro innesto per la Nocerina, che va a ritoccare il reparto difensivo con un calciatore giovane, ma già esperto. La società rossonera, infatti, in serata ha comunicato di aver raggiunto l’accordo con il difensore Aniello Matrone, classe 1998, quindi non più under.

  • Si chiude solo dopo otto gare in campionato e due in coppa l’esperienza del tecnico ex Casertana sulla panchina dei rossoneri. Da questa sera prende il via il nuovo progetto con l’ex capitano, in attesa di nuovi rinforzi per la rosa

    Era ormai nell’aria quest’oggi l’esonero di Di Costanzo, ma soltanto pochi minuti fa la società rossonera attraverso una nota ne ha dato l’ufficialità, comunicando di aver sollevato dall’incarico Cuono Di Costanzo, detto Nello, e di aver affidato la guida tecnica della Nocerina a Giovanni Cavallaro e Marcello Esposito.

  • Attraverso un comunicato apparso sulla pagina social del club, il presidente dei molossi ha risposto all’ira dei tanti tifosi che, dopo la sconfitta di ieri, hanno espresso il loro disappunto per la deludente prestazione

    di Nello Vicidomini

    «Sono molto amareggiato per le dure contestazioni alla squadra ed alla società», così ha esordito il presidente della Nocerina Paolo Maiorino in una nota diffusa a proprio nome per rispondere alle critiche della tifoseria dopo la sconfitta casalinga con il Francavilla. Una sconfitta che, al di là del risultato sportivo, è stata determinata da una totale assenza di grinta e carattere da parte dei rossoneri, capaci di arrivare al tiro soltanto in due occasioni in tutta la gara.

  • I rossoneri possono festeggiare la permanenza in D. Nonostante l'esonero sono stati di fondamentale importanza i risultati ottenuti dall'ex tecnico. Le vittorie contro Nardò e Grumentum hanno assegnato ai molossi la chiave per l'accesso al prossimo campionato dilettantistico

    di Maria Esposito
    noc bit Di Costanzo

     "Sono molto contento per come si sia conclusa questa stagione, soprattutto perchè nonostante la mia sostituzione i risultati sono stati obiettivamente peggiori e deludenti, ma grazie alle vittorie sotto la mia gestione con il Nardò e il Grumentum che permettono di avere in relazione a queste due squadre, una migliore posizione della Nocerina nella classifica avulsa, ora tutti i tifosi molossi possono festeggiare l'obiettivo prefissato a inizio stagione". 

  • Il sindaco Manlio Torquato questa mattina ha concesso alla società del presidente Maiorino il nulla-osta per tutte le gare del prossimo campionato. Atto necessario per l’iscrizione in Serie D

    di Nello Vicidomini

    Tornerà a giocare al “San Francesco” la Nocerina, dopo la parentesi dei lavori per l'Universiade che ha costretto i rossoneri ad utilizzare il “Novi” di Angri nell’ultima parte della scorsa stagione.

  • Chiusa in extremis una questione che durava ormai da tempo tra l’ex capitano dei molossi e la società rossonera, con stipendi mai percepiti relativi alla stagione 2017/2018

    Come anticipato dal presidente della Nocerina Paolo Maiorino, al termine della gara con la Gelbison, si era ormai in procinto di risolvere la questione Cavallaro.

  • Top player della formazione rossonera della scorsa stagione, diventato rigorista e specialista delle punizioni al San Francesco, continua la sua carriera alla Turris. Scelta ponderata con l’obiettivo del salto di categoria

    di Maria Esposito



    Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand’ella altrui saluta, ch’ogne lingua deven tremando muta e li occhi no l’ardiscon di guardare … diceva Dante Alighieri nelle rime della “Vita Nuova”. Tanto si addicono le rime dantesche alla situazione rossonera.

  • Il centrocampista classe 2001 resta in Serie D ma passa nel girone D firmando con i biancobandati, primi in classifica e con la chiara ambizione di vincere il campionato

    di Nello Vicidomini

    Dopo otto presenze e un inizio di campionato altalenante, il giovane Pablo Landri lascia la Nocerina per approdare al Mantova. Il club virgiliano questo pomeriggio ha comunicato ufficialmente l’ingaggio del centrocampista 2001, ringraziando la società rossonera “per la professionalità e correttezza mostrata nella pratica di trasferimento”.

  • I rossoneri ribaltano il risultato sul finire di gara, ma a pochi minuti dal triplice fischio Stilletti rimette in parità l’incontro con uno splendido gol. Tanta grinta e carattere per gli uomini di Esposito, ma c’è da lavorare in vista del complicato calendario

    di Nello Vicidomini

    Termina con uno spettacolare 2 a 2 la gara tra Gravina e Nocerina tenutasi quest’oggi allo stadio “Stafano Vicino” della città pugliese. Molossi che arrivano a questo incontro con la necessità di fare punti e di evitare altri passi falsi.

  • Il folletto del centrocampo sembrava ormai prossimo a vestire nuovamente la casacca rossonera per la nuova stagione. Ed in effetti l’accordo economico era stato raggiunto. A far saltare la firma è stato altro

    di Nello Vicidomini



    Era pronto a ritornare un molosso il classe 1999 Antonio Cardone, centrocampista che lo scorso anno in prestito dalla Paganese è stato uno dei protagonisti della salvezza della Nocerina, dimostrando un carattere da esperto, nonostante fosse (ed è ancora) un “under”.

  • Si è concluso sul risultato di 11 a 1 il match tra gialli e blu tenutosi in casa rossonera quest’oggi allo Squitieri di Sarno, dove continua la preparazione dei molossi

    di Redazione

    Partita in famiglia questo pomeriggio per la Nocerina, con calciatori divisi in due squadre, gialli e blu. Sul sintetico di Sarno gli atleti agli ordini di mister Di Costanzo hanno cominciato a provare i primi meccanismi e moduli di gioco, lavorando in particolare sul 4-2-3-1.