fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

aggressione

  • La donna riceveva vessazioni e violenze da parte del figlio, dovute a continue richieste di denaro. Gli agenti sono intervenuti su segnalazione di una parente, accompagnando il giovane presso un centro di prima accoglienza per minori

    Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni – Sezione Volanti, hanno tratto in arresto un minore, P.G. di anni 14, per i reati di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della madre convivente.

  • Voleva cambiare cella. Al tentativo dei poliziotti di trattenere l’uomo, i due sono stati aggrediti. Non un caso isolato. Gli enti locali chiedono di attenzionare la situazione

    Ancora aggressioni nel carcere di Avellino. Un detenuto extracomunitario, condannato a 30 anni per gravi reati e già più volte recidivo, ha aggredito due agenti della polizia penitenziaria.

    Pare che l'uomo abbia dato in escandescenze a seguito del rifiuto delle autorità alle sue richieste di cambiare cella.
    Gli agenti hanno tentato di trattenerlo ed il prigioniero ha quindi cercato di divincolarsi attaccando e colpendo i due, che hanno riportato contusioni e prognosi di 7 e 4 giorni.

    Non è la prima volta che nel penitenziario della provincia irpina si verificano casi di rivolta. Appena pochi giorni fa un altro episodio.
    Gli enti locali sottolineano la criticità della situazione e chiedono maggiore sicurezza e controllo sull'istituto di pena.


  • Salvatore Orleto, appuntato scelto in servizio alla tenenza di Cava de’Tirreni, ha fermato il 23enne che, sprovvisto di biglietto, stava seminando il panico sul regionale diretto a Salerno

    di Valerio D’Amico

    carabinieriSi è trovato nel posto giusto al momento giusto il carabiniere nocerino Salvatore Orleto, in servizio come appuntato scelto alla tenenza di Cava de’Tirreni.

  • Il trasportatore ha assalito, colpendolo al volto, un collaboratore amministrativo incaricato della distribuzione dei dispositivi di protezione in tutti i Distretti Sanitari della provincia di Salerno

    di Redazione

    Aggressione questa mattina nei locali dell’ASL di Nocera Inferiore a via Ricco, durante la quotidiana distribuzione dei dispositivi di protezione dal contagio del Coronavirus per medici e infermieri. Il tutto per quella che sembra sempre più assumere i connotati di “una guerra tra poveri per le mascherine”.

  • Ieri sera, al Corso Vittorio Emanuele, violenta aggressione ad un giovane per motivi ancora ignoti.