fbpx

La Guardia di Finanza coordinata dalla Procura di Lagonegro scopre due aziende di pulizia e facchinaggio gestite fiscalmente dal professionista disonesto indagato

Una pattuglia della Guardia di FinanzaHanno sequestrato ben per quasi 500mila euro, ma l'obiettivo era un milione, i militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Sala Consilina, su ordine del GIP del Tribunale di Lagonegro.

Destinatari tre soggetti, tra i quali un noto commercialista salese, che tra false fatture e false compensazioni di credito avevano messo su un bel gruzzolo.
Due le società finite nel mirino delle Fiamme Gialle: fornivano servizi di pulizia e facchinaggio ad aziende lombarde. Erano amministrare entrambe dalla classica testa di legno dietro al quale manovrava il commercialista affiancato da un complice che reclutava il personale, che tra l'altro è risultato assunto in maniera irregolare.