fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Martedì 28 gennaio, alle 11, presso l’Auditorium Sant’Agostino a Benevento, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà l’ospite d’onore della cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2019-2020 dell’Università degli Studi del Sannio; con lui il ministro Gaetano Manfredi

il rettore dell'Ateneo di Benevento Gerardo Canfora con il presidente MattarellaGrande fermento a Benevento per la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico che vede la partecipazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e l’intervento del Ministro dell’Università e della Ricerca, il professor Gaetano Manfredi e la presenza dei rettori di numerose Università, a testimonianza del loro legame con il giovane ateneo sannita.

Siamo onorati del fatto che il presidente della Repubblica abbia accettato il nostro invito. La sua presenza ci riempie di orgoglio e di soddisfazione  – così commenta il rettore Gerardo Canfora –  e accresce il valore di una cerimonia che abbiamo voluto innanzitutto dedicare ai giovani, la nostra linfa vitale. La comunità Unisannio vivrà un momento di coesione importante. Spero si accresca la consapevolezza che un ateneo pubblico, in un’area svantaggiata del Sud, rappresenta un importante presidio culturale e un bene   di tutti, da preservare e valorizzare”.
“La partecipazione del Ministro Manfredi – dichiara il rettore – conferma l’importanza di una giornata tanto attesa dalla comunità Unisannio e dalla città di Benevento. Siamo lieti di ospitare due rappresentanti dello Stato di tale autorevolezza e di mostrare con orgoglio le ricchezze e le eccellenze della nostra Università e di un territorio che rivendica attenzione e sostegno … Non sarà, quindi, solo un momento formale ma un’occasione per affermare la nostra identità di università pubblicaforte e libera nei suoi saperi, ma strettamente legata alla sua comunità”.
La cerimonia si aprirà con l’inno nazionale eseguito dai musicisti del Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” cui seguiranno i saluti istituzionali. Il momento centrale, sarà riservato a quattro giovani studiosi: Sofia Principe, dottoranda in “Tecnologie dell’Informazione per l’Ingegneria” terrà una lezione magistrale sullo sviluppo di tecnologie innovative in fibra ottica per la lotta al cancro; Giuseppe Ruzza, dottorando in “Scienze e Tecnologie per l’Ambiente” parlerà di nuove tecnologie per la mitigazione dei rischi geologici; Pierpaolo Scarano, dottorando in “Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Salute” affronterà il tema della sostenibilità nell’industria agroalimentare e Antonio Panichella, dottorando in “Persona, Mercato, Istituzioni”, terrà una relazione su solidarietà costituzionale e obbligazioni plurisoggettive.
L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sui canali web di ateneo Garr Tv e You Tube. Per la cronaca, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà il settimo Capo dello Stato a mettere piede nel Sannio: l’ultima volta risale al 2 ottobre del 2002, con Carlo Azeglio Ciampi accolto dallo straordinario affetto dei beneventani lungo il Corso Garibaldi. Per la “prima”, invece, bisogna risalire agli albori della Repubblica Italiana e a Luigi Einaudi: era il 1 luglio del 1950.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca