fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il cagnolino è fuggito dallo spavento con la faccia insanguinata ed è irreperibile da ieri; la donna ha ricevuto tredici punti di sutura a una mano

willy caneÈ stato brutalmente aggredito da un pitbull Willy, un cagnolino che è scomparso da ieri pomeriggio a Nocera Inferiore.

Il pelosetto era in compagnia della padrona, nei pressi della sua abitazione in via Marco Nonio Balbo quando è stato azzannato dall’altro cane, che girava libero senza guinzaglio e museruola; per la paura si è dato alla fuga con la faccia completamente insanguinata facendo perdere le sue tracce. Danni rilevanti anche per la donna, che nel tentativo di salvare il malcapitato Willy ha rimediato una ferita piuttosto profonda ad una mano che è stata suturata al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I con tredici punti.
Il pitbull non è nuovo ad episodi del genere, visto che nello scorso mese di luglio aveva aggredito Buk, cane di quartiere che vaga abitualmente per le strade del rione Casolla.
book1L’accaduto era stato adeguatamente segnalato alle forze dell’ordine tramite un esposto nei confronti della proprietaria presentato da un avvocato nocerino, al quale ha ovviamente fatto seguito la denuncia della donna vittima dell’aggressione di ieri. La speranza principale è quella di ritrovare quanto prima Willy e di assicurarlo alle cure di un veterinario, in attesa che le autorità competenti prendano seri provvedimenti nei riguardi di chi evidentemente non è in grado di gestire un cane dal temperamento palesemente aggressivo.

conflitti in famiglia

 

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca