fbpx

Vagava per il paese in stato alterato. Alla vista dei carabinieri il tentativo di fuga e di buttarsi giù da uno strapiombo. Coinvolto uno scafatese già noto alle forze dell’ordine

Pomeriggio movimentato quello di ieri nel piccolo centro cittadino di Lettere. Una donna vagava con fare agitato e confuso per il piccolo paese dei Monti Lattari.

I residenti non riconoscendo la donna tra i locali e notando lo stato di evidente alterazione della signora, avvertono quindi le forze dell’ordine.
Alla vista dei carabinieri, la donna, che si scoprirà poi essere una turista spagnola, si dà alla fuga urlando, scavalca un muretto e tenta di lanciarsi da uno strapiombo.

Dopo più di 2 ore di colloqui e rassicurazioni, carabinieri, polizia municipale, vigili del fuoco e passanti sopraggiunti, riescono a trarre in salvo la donna che sembra aver fatto abbondante uso di stupefacenti. Decidono quindi di indagare sui suoi recenti spostamenti e di effettuare controlli nell’albergo dove ha alloggiato la sera prima.

All’interno di una delle camere, uno scafatese di 46 anni già noto alle forze dell’ordine ed una venezuelana incensurata di 31 anni con circa un chilo e mezzo di cocaina e 3650 € in contanti.
Entrambi sono finiti in manette per detenzione di droga ai fini di spaccio.
Si cerca ora di ricostruire con maggiore chiarezza la dinamica degli eventi che hanno coinvolto i tre nelle giornate precedenti.

Foto: La Repubblica

boom indirizzo