fbpx

Il giovane è finito agli arresti domiciliari per una serie di furti perpetrati nei confronti di persone che passeggiavano sul lungomare Cristoforo Colombo. Utilizzava una pistola per minacciare le vittime

carabinieri arrestatoRapinava giovani vittime mentre passeggiavano sul lungomare della zona orientale di Salerno armato di pistola. Così dopo una lunga attività di indagine, i Carabinieri della Compagnia di Salerno hanno eseguito un'ordinanza applicativa della custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un 23 enne del luogo.

Il giovane è ritenuto, allo stato delle indagini, il presunto autore della serie di rapine e furti consumati nei confronti di alcuni giovani, perlopiù minorenni, intenti a passeggiare sul lungomare cittadino. Il provvedimento cautelare origina dall'attività d'indagine condotta dai Carabinieri della Stazione di Salerno Mercatello, coordinata dalla Procura della Repubblica di Salerno, avviata a seguito di alcuni preoccupanti episodi delittuosi in danno di giovanissimi frequentatori del lungomare Cristoforo Colombo, vittime di diverse rapine e furti. Il modus operandi rappresentato nelle numerose denunce era risultato pressoché analogo, allorquando il presunto autore dei fatti dapprima individuava il soggetto da colpire, sfruttando anzitutto la giovanissima età della vittima, per poi raggiungerlo, talvolta a piedi ovvero in sella ad una bicicletta, ed infine, dopo averlo minacciato mostrando una pistola, facendosi consegnare tutto il denaro posseduto, spesso poche decine di euro, per poi rapidamente dileguarsi con quanto illecitamente sottratto.

boom indirizzo