fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

L’operazione di Guardia di Finanza e Carabinieri si è sviluppata tra le province di Napoli, Caserta e  L’Aquila. Requisiti 33 immobili, 4 terreni, 3 società , 5 autoveicoli e rapporti finanziari

finanza carabinieriImportante operazione congiunta dei Finanzieri del Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata e dei Carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale di Napoli, che hanno eseguito un decreto di sequestro di beni per oltre 6 milioni e mezzo di euro nei confronti di un imprenditore edile facente parte del clan Zagaria. Si tratta di 33 immobili, di cui 26 ubicati in provincia di Caserta, 6 nella provincia di Napoli e 1 nella provincia de L’Aquila, 4 terreni in provincia di Napoli, 3 società con sede in provincia di Caserta operanti nel settore edile e immobiliare, 5 autoveicoli e rapporti finanziari.

L’imprenditore, attualmente detenuto, risulta condannato in via definitiva per associazione mafiosa avendo partecipato all’organizzazione operante nella provincia di Caserta e in altre aree del territorio nazionale, denominata clan dei Casalesi - fazione Zagaria. Le indagini economico-patrimoniali condotte dal G.I.C.O. della Guardia di Finanza hanno consentito di individuare il cospicuo patrimonio in capo allo stesso e ai componenti del proprio nucleo familiare, poi requisito, non giustificato rispetto ai redditi e alle attività economiche dichiarate.

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca