fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

È finito dietro le sbarre Fiorenzo Zoccola, presidente di una cooperativa sociale. Ai domiciliari l’assessore alle politiche sociali e consigliere regionale Giovanni Savastano e il dirigente Luca Caselli

giovanni savastanoAppalti truccati e corruzione elettorale. Sono questi i capi di imputazione che in data odierna hanno indotto gli agenti della Squadra Mobile di Salerno a dare esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Salerno nei confronti di Fiorenzo Zoccola e Giovanni Savastano.

Zoccola, presidente di una cooperativa sociale, nonché gestore di fatto di diverse altre cooperative che avevano in gestione la manutenzione ordinaria e conservativa del patrimonio del Comune di Salerno, è finito dietro le sbarre; arresti domiciliari, invece, per l’assessore alle politiche sociali del Comune di Salerno e consigliere regionale Giovanni Savastano che è tra i fedelissimi del governatore De Luca. Identico provvedimento per il dirigente del settore ambiente del Comune della città capoluogo di provincia Luca Caselli.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca