fbpx

L’ordinanza di chiusura, firmata dal comandante della Polizia locale, entrerà in vigore a partire da domani. La strada sarà chiusa al traffico veicolare da via Passanti a via Della Resistenza

Per consentire alla ditta incaricata di eseguire i lavori per il completamento della rete fognaria è stata disposta, con apposita ordinanza firmata dal comandante della Polizia locale, Salvatore Dionisio, la chiusura al traffico veicolare di via Tricino fino al 18 giugno, con l’istituzione del divieto di accesso per tutti i veicoli (esclusi residenti e veicoli autorizzati) nel tratto compreso tra via Passanti e l’intersezione con via Della Resistenza.

Disposto anche il divieto di accesso, solo per gli autocarri, nel tratto compreso tra via De Gasperi e l’intersezione con via Della Resistenza. Fanno eccezione i veicoli pesanti diretti alle attività commerciali della zona per attività di carico-scarico merci. Disponibili percorsi alternativi per i veicoli provenienti da via Passanti e diretti a via De Gasperi (prosieguo per via Passanti/cavalcavia Moscati) e quelli provenienti da via De Gasperi e diretti a via Passanti (via De Gasperi/cavalcavia Moscati/via Passanti).
«Comprendiamo – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici, Pasquale Vitiello - i disagi per i cittadini, che saranno inevitabili, ma abbiamo la necessità di completare i lavori per la realizzazione della rete fognaria, un’opera che attendiamo tutti da anni. La chiusura della strada era necessaria, tenuto conto della complessità dell’intervento che dovrà essere eseguito, sia per le dimensioni della strada sia per le dimensioni della condotta fognaria da realizzare».
Con un’ulteriore ordinanza, a firma del comandante della Polizia locale, è stata inoltre disposta, per il periodo dal 13 al 21 maggio (dalle 7 alle 18), la chiusura parziale e temporanea del tratto di via Sant’Antonio Abate compreso tra il civico 122 ed il il civico 134, in corrispondenza del canale San Tommaso, con l’istituzione del senso unico alternato e del divieto di sosta e fermata, con rimozione forzata su ambo i lati, per consentire l’esecuzione dei lavori per la realizzazione del pozzetto di collegamento dei tratti ubicati a monte e a valle della strada.