fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nella giornata di ieri, terminate le dosi già consegnate, ne sono state ricavate ulteriori mille seguendo il protocollo Pfizer. Questa mattina il nuovo carico da 5mila è giunto a Napoli. Seguiranno le 31mila previste tra domani e mercoledì

di Redazione

Sono arrivate questa mattina all'aeroporto di Capodichino a Napoli le nuovi dosi del vaccino anti-Covid Pfizer. Si tratta di un carico di 5mila dosi, anticipo delle 34mila che in totale giungeranno in Campania tra domani e mercoledì.

Le fiale sono state trasferite su un furgone del corriere scortato dalle forze dell'ordine per essere stoccate prima della distribuzione ai vari centri vaccinali della regione, prevista in giornata. Già partite le prime dosi verso gli ospedali di Ariano Irpino e Benevento. Ma quasi ovunque, in particolare a Napoli, le somministrazioni non sono ancora riprese, dopo il blocco di ieri. La prima fase della campagna di vaccinazione è stata infatti chiusa in netto anticipo rispetto alle altre regioni d'Italia. Per permettere a tutti gli aventi diritto di ricevere il vaccino, ieri in Campania è stata addirittura necessario estrarre la sesta dose dalla fiala, arrivando a 68.138 somministrazioni nonostante sulla carta fossero soltanto 67.020, proprio grazie all'ulteriore dose. Ma non c'è nessuna irregolarità. Come si legge nel report vaccini, "il dato della Campania evidenzia la prevista somministrazione della sesta dose, il che potrà avvenire anche nelle altre regioni". A tal proposito, fu la stessa azienda produttrice ad annunciare che, con apposite siringhe, da ogni flacone potessero essere ricavate sei dosi invece di cinque. Di necessità, virtù: i farmacisti addetti in Campania hanno già provveduto prima degli altri colleghi italiani. Con molta probabilità, già in serata riprenderà la somministrazione nei centri vaccinali della regione.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca