fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Le zone più colpite dallo straripamento sono state Merichi, via Sant'Anna e via Giovanni Pascoli. Il sindaco, recatosi sul posto, ha rischiato di rimanere travolto dall'acqua. Domani scuole chiuse solo nella zona disastrata

di Anna Santonicola

Rientrata l'esondazione del Solofrana a Nocera, dovuta al maltempo di questa mattina su tutto l'Agro nocerino sarnese. Le piogge di questa mattina, che avevano gonfiato in poche ore le acque dell'Alveo comune nocerino, ne hanno causato la fuoriuscita in diversi quartieri, bloccando completamente il traffico cittadino in coincidenza con l'apertura delle scuole.

La manifestazione di arte e cultura a tema ambientale, che gode del patrocinio morale dell'amministrazione comunale e della provincia di Salerno, ha lo scopo di sensibilizzazione al riutilizzo dei materiali

Si terrà sabato 31 ottobre, in piazza Municipio di Noera Inferiore, dalle 9:30 alle 12:30, la quinta edizione di "RiciclArte". La manifestazione di arte e cultura a tema ambientale, che gode del patrocinio morale della città di Nocera Inferiore e della provincia di Salerno, ha lo scopo di sensibilizzazione al riutilizzo dei materiali come primo passo per un riciclaggio intelligente.

Un accorato appello del primo cittadino Manlio Torquato al Prefetto di Salerno, Antonella Scolamiero, perché intervenga sulle Forze dell'ordine per debellare una vera e propria invasione che ormai mette in serio disagio cittadini e commercianti

Nocera Inferiore invasa da mendicanti e ambulanti. E' questa la situazione - divenuta insostenibile per commercianti e cittadini - che ha portato il primo cittadino, Manlio Torquato, a prendere carta e penna e scrivere al prefetto.
Il sindaco aveva già a marzo dello scorso anno emesso una ordinanza che vietava l'accattonaggio per le strade cittadine, ma come egli stesso ammette l'effetto non è stato quello desiderato, se è vero che questi ogni mattina non solo si aggirano per le strade più affollate ma sovente varcano gli ingressi degli esercizi commerciali infastidendo venditori e clienti.

Solo stamani, a pochi minuti dalla campanella, è arrivata l'ordinanza del primo cittadino, Manlio Torquato. Allagamenti in diverse zone della città

di Anna Santonicola

«A Nocera Inferiore a causa di parziali allagamenti di alcuni tratti stradali cittadini si è disposta in via immediata la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado su tutto il territorio cittadino per stamane 29 ottobre 2015». Così il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato, stamattina alle 8:10, ha comunicato alla cittadinanza la chiusura degli edifici scolastici per la copiosa pioggia caduta nelle prime ore della mattinata che hanno causato diversi problemi.
A Nocera Inferiore il quartiere Merichi e via S. Anna sono allagati, il fiume ha superato gli argini riversandosi nelle strade attigue, creando molta preoccupazione per gli abitanti del quartiere.
La polizia municipale è intervenuta subito sul posto ed ha prontamente deviato la circolazione del traffico verso Piedimonte, intendendo la circolazione lungo via S. Anna, poiché dal ponte di via Alfonso Cuomo continuavano a fuoriuscire le acque.
Negli ultimi minuti la situazione pare rientrata, il livello del fiume si è abbassato di circa un metro, grazie alla diminuzione repentina dell'intensità delle  piogge. Proteste si sono registrate in alcuni plessi, come ad esempio la «Solimena-De Lorenzo», da parte di genitori che all'ora in cui la comunicazione è arrivata avevano già accompagnato i ragazzi a scuola. «Dare l'allarme maltempo in queste circostanze porta più disagi che prevenzione», hanno detto.
Straripamenti anche a Durano, dove però non è ancora chiara l'entità di eventuali danni.

 

Alcune cascine sono state violate dai "soliti ignoti" con una metodologia di azione che ricorda molto il furto dei giorni scorsi a via Dentice. Cresce la preoccupazione dei cittadini

di Enrica Granato
Non si arresta la scia di furti che sta investendo la città. A farne le spese questa volta è toccato al quartiere Cicalesi, dove la scorsa notte dei malviventi si sono intrufolati in alcune cascine di campagna.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca