fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

In un futuro non troppo lontano sarà possibile accedere sul social più famoso al mondo con il riconoscimento facciale, unito all'autenticazione a due fattori

di Francesca Melody Tebano 

Un ragazzo troppo geloso, un'amica ficcanaso o un genitore ansioso non potranno più “sbirciare” il vostro profilo. Infatti non basterà più sapere solo mail e password per poter entrare nell'account altrui, ma si entrerà con il riconoscimento facciale, unito all'autenticazione a due fattori (ovvero l'inserimento di un codice di sicurezza speciale, generalmente inviato via SMS, ogni volta che si entra su Facebook).

Ma di cosa si tratta precisamente?
È un nuovo metodo d'accesso al social, ovvero il riconoscimento tramite il volto. È ancora in una fase di testing, ma una volta messo a punto sarà impossibile che delle terze persone violino la vostra privacy. Se pensate bene, cosa c'è di più certo dei tratti del viso?
riconoscimentofacciale2Ovviamente le critiche non tardano ad arrivare: Facebook avrebbe così a disposizione ulteriori informazioni personali, nello specifico dati biometrici, che potrebbe utilizzare per i propri scopi commerciali. Ma niente paura: l'attivazione della funzione non è obbligatoria. La società di Menlo Park ci fa sapere, inoltre, che stanno testando questa una nuova funzionalità anche “per le persone che vogliono verificare rapidamente e facilmente la proprietà dell’account durante il processo di ripristino del profilo”.
Nonostante l'introduzione di continue novità nell'ultimo periodo, questa potrebbe essere una tra le più interessanti e riscuotere un enorme successo.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca