fbpx

A breve sarà possibile sapere la posizione dei tuoi amici. Ma non solo, verrà introdotto anche un secondo codice per accedere all'app messaggistica di proprietà di Facebook

di Francesca Melody Tebano

Le coppie di amanti dovranno essere ancora più prudenti quando decidono di incontrarsi perché WhatsApp introduce il cosiddetto live location tracking, in parole semplici, la localizzazione.
Questa nuova funzione consentirà di conoscere dove sono gli utenti in un preciso momento.  In sostanza, WhatsApp potrà, così, monitorare i vari spostamenti di chi lo utilizza in tempo reale.

Ovviamente per la questione della privacy è necessario rilasciare un'autorizzazione, ovvero ciascuno deciderà se farsi “controllare”, da chi e anche per quanto tempo, da un minimo di pochi minuti a un tempo indeterminato.
Non finisce qua. L'app di messaggi aumenta la sicurezza dei suoi 1,2 miliardi di utenti. Come? Attraverso il sistema di verifica a due fattori. Si tratta di un meccanismo che richiede un secondo metodo di autenticazione per accedere ai servizi online. Pensate, per esempio, a quando vi viene inviato un codice via messaggio sullo smartphone da inserire poi in aggiunta alla password.
Infatti questo metodo non è nuovo, perché viene già utilizzato dai colossi del web come Google e Twitter.
La duplice autenticazione su WhatsApp avverrà sostanzialmente in due fasi: la prima, consiste nel tradizionale accesso all'applicazione dal proprio smartphone o tablet.
Il secondo step invece è l'inserimento di un codice di 6 cifre che ogni individuo comporrà non appena deciderà di abilitare la funzione. Una volta creato il codice, l'app richiederà di inserirlo con cadenza settimanale per poter accedere alla chat.
Per abilitare il nuovo strumento occorrerà andare in: "Impostazioni", "Account", "Verifica a due fattori" e, infine, selezionare il tasto "Abilita".