fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Secondo uno studio pediatrico, per sviluppare la forza della mano e la destrezza necessaria per tenere le matite, i piccoli non dovrebbero trascorrere così tante ore davanti ad uno schermo

di Alina D’Aniello

Un uso smodato di telefoni touchscreen e tablet impedisce ai muscoli delle dita dei più piccoli di svilupparsi a sufficienza per consentire loro di tenere una matita correttamente, dicono i pediatri più anziani.

Una nuova panoramica sulle attitudini e i comportamenti in rete degli italiani, dal cyberbullismo alle frodi, passando per le molestie. Paradossalmente, i pericoli maggiori li corrono gli adulti


di Francesca Melody Tebano


Dopo la tanto discussa legge del cyberbullismo dell'anno passato, la multinazionale Microsoft, in occasione dell'ultimo Digital Civility Index, ha deciso di analizzare le attitudini e i comportamenti negativi degli utenti in Rete, sia degli adulti (18-74 anni), che degli adolescenti (13-17).

Gli italiani che utilizzano i social sono 34 milioni e passano quasi 7 ore su internet al giorno. Fanalino di coda e-commerce e home banking. Ecco, cosa è emerso da un recente studio

di Francesca Melody Tebano

Digital in 2018 è il rapporto globale che analizza ben 239 paesi, realizzato quest'anno dall'agenzia creativa We are Social, in collaborazione con la piattaforma per il social media management HootSuite.

La ricerca, realizzata attraverso l’impiego dell’intelligenza artificiale, sfrutta la vasta rete di vasi sanguigni contenuta all’interno del bulbo oculare

di Alina D'Aniello

La notizia è stata rilasciata su Nature Biomedical Engineering, una rivista medica online, da parte dell’azienda statunitense, la cui unica premessa è stata: “occorre fare ancora molta ricerca”.
Tuttavia, quanto alla previsione delle malattie cardiovascolari, questo metodo sarebbe più preciso delle tradizionali misure impiegate, quali ad esempio l'applicazione di un ago nel braccio del paziente. 

Il progetto pioneristico nasce  in Svizzera e ha lo scopo di introdurre una nuova idea di cibo, ma soprattutto un nuovo modo di vivere la tecnologia

di Alina D’Aniello

Erika Marthins
, artefice del modello hi-tech del dessert, è una studentessa di una scuola d’arte in Losanna chiamata Écal. Le sue creazioni, che nello specifico sono una gelatina in movimento, un lecca lecca rifrangente la luce e un disco di cioccolato, sono state definite: "morso compresso di cultura commestibile".

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
178
Articoli
6988
Visite agli articoli
9467956
« Ottobre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31