fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nozioni di qualsiasi genere, prese da Wikipedia e incollate come commenti sotto le news delle principali testate giornalistiche online, pubblicate su Facebook. È questo il nuovo fenomeno del momento, nato come forma di protesta.

di Francesca Melody Tebano
Negli ultimi due mesi vi è mai capitato di leggere nei commenti, per esempio, la definizione di una parola, la vita di uno scrittore famoso oppure il testo di una canzone, insomma, cose che non c’entravano nulla con la notizia pubblicata? Vi sarete, sicuramente, chiesti il perché di tutto questo.

Ormai trascorriamo gran parte del nostro tempo con la testa china sul nostro smartphone oppure davanti allo schermo di un computer, sempre collegati con il mondo. Ma siamo sicuri che ci faccia poi così bene?

di Francesca Melody Tebano

stress connessioneSecondo lo scrittore statunitense e premo Pulitzer, Nicholas Carr, internet ci rende ansiosi e soli, oltre che stupidi.  Per questo motivo, principalmente, è importante “disconnettersi” in modo frequente, infatti è consigliabile staccare dopo tre ore di intensa attività online. 

Da una parte l'Ocse introdurrà nelle scuole delle prove per riconoscere le fake news. Dall'altra i grandi colossi del Web, Google e Facebook, pensano a nuovi strumenti per eliminarle dai loro servizi

di Francesca Melody Tebano

Negli ultimi anni si afferma una nuova figura sul web, il debunker, un professionista in grado di smascherare le notizie false sul web, avvalendosi di spiegazioni scientifiche.
Ma anche l'utente deve diventare un “anti-bufalaro” che si rispetti. Come? Innanzitutto, iniziare a non credere a tutto ciò che legge.

Quasi 200 milioni in tutto il mondo. Chiara Ferragni e Mariano Di Vaio sono tra i più famosi in Italia e guadagnano milioni di euro per postare foto, video e contenuti di determinati prodotti sui propri blog e social  

di Francesca Melody Tebano

Sempre più aziende si rivolgono agli influencer per sponsorizzare i propri prodotti e servizi. Infatti, da un recente sondaggio, condotto da e-marketer, è emerso che l’84% dei professionisti di marketing e comunicazione lancerà almeno una campagna che preveda il coinvolgimento di questa nuova figura.

Le nuove generazioni trascorrono troppo tempo sui social network e a giocare con i videogame. Lo scenario futuro che si prospetta è una piaga sociale peggiore di alcol e droga.

di Francesca Melody Tebano

Vi ricordate della mania di Pokemon Go, nata l'anno scorso? Con migliaia di millenials che si aggiravano come zombie per le strade di tutto il mondo con gli occhi fissi sul proprio smartphone con l'intento di catturare Pikachu o un altro mostriciattolo?

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
179
Articoli
7213
Visite agli articoli
9691777
« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31