Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Dal 15 giugno opererà l’accordo che abolisce il sovrapprezzo finora applicato dalle compagnie telefoniche ai clienti che effettuavano chiamate ed accedevano ad internet da un altro paese comunitario

di Danila Sarno

Buone notizie per chi ama trascorrere le proprie vacanze all'estero! Finalmente è stato raggiunto l'accordo per l’abolizione del roaming europeo, che da anni è uno dei peggiori incubi per i viaggiatori, costretti a sborsare somme spropositate per poter usufruire dei più comuni servizi telefonici durante i soggiorni in un paese straniero.

Un progetto tutto italiano, anzi, made in Caserta, nato dall'ideatore 23enne Clemente Biondo e il co-investitore Luigi Carfora e già apprezzato in tutto il mondo

di Francesca Melody Tebano
Volete un espresso da gustare in ogni momento e ovunque? Ora è possibile, grazie a Mokase, l'unica cover “made in Caserta”, in cui può essere inserita una cialda con del caffè liquido.

Nozioni di qualsiasi genere, prese da Wikipedia e incollate come commenti sotto le news delle principali testate giornalistiche online, pubblicate su Facebook. È questo il nuovo fenomeno del momento, nato come forma di protesta.

di Francesca Melody Tebano
Negli ultimi due mesi vi è mai capitato di leggere nei commenti, per esempio, la definizione di una parola, la vita di uno scrittore famoso oppure il testo di una canzone, insomma, cose che non c’entravano nulla con la notizia pubblicata? Vi sarete, sicuramente, chiesti il perché di tutto questo.

È quanto emerge da un’inchiesta del “The Guardian”, che grazie ai cosiddetti “Facebook Files”, documenti top secret della società, è riuscito a evidenziare un fenomeno negativo, in continuo aumento

di Francesca Melody Tebano

I moderatori di Mark Zuckemberg ne hanno di lavoro da svolgere: sono incaricati di controllare tutti contenuti che girano su Facebook e segnalare quelli violenti, sul terrorismo, le fake news e soprattutto post, articoli e quant’altro a sfondo sessuale e pornografico.

Ormai trascorriamo gran parte del nostro tempo con la testa china sul nostro smartphone oppure davanti allo schermo di un computer, sempre collegati con il mondo. Ma siamo sicuri che ci faccia poi così bene?

di Francesca Melody Tebano

stress connessioneSecondo lo scrittore statunitense e premo Pulitzer, Nicholas Carr, internet ci rende ansiosi e soli, oltre che stupidi.  Per questo motivo, principalmente, è importante “disconnettersi” in modo frequente, infatti è consigliabile staccare dopo tre ore di intensa attività online. 

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
172
Articoli
5995
Visite agli articoli
7251233
« Gennaio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31