fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il cinguettio del canarino più famoso del web si è fatto sempre più vigoroso; forte di una crescita costante, le decisioni che sono state prese potrebbero essere sia azzeccate che controproducenti: eccole tutte

di Valerio Kohler
Twitter nel giro di quasi 10 anni è diventato un simbolo sociologico dell'umanità. Sembra assurdo doverlo dire, ma è grazie a quel piccolo canarino blu se si sono diffusi gli hashtag e se la comunicazione è diventata più immediata.
Facebook è naturalmente stato il primo social network ad entrarci in competizione, ma mentre quello di Mark Zuckerberg si basa tutt'ora su una comunicazione più generale, il servizio di rete sociale offerto da Twitter permette una discussione basica, limitata dai 140 caratteri; una cosa che aiuta le celebrità ad avere una discussione più diretta e rapida con i fan.

Tra festeggiamenti e abbuffate c'è stato ovviamente il tempo dei buoni propositi per il 2016 e per il CEO di Facebook questo sarà l'anno delle invenzioni

di Valerio Kohler

Mark Zuckerberg ormai non è rinomato solo come inventore storico, personaggio chiave per la diffusione dei social network, ma recentemente è diventato un idolo di intere generazioni. Questo grazie a delle scelte che hanno fatto di lui un filantropo. Certo, la famiglia Zuckerberg non è mai stata estranea alle donazioni, anzi, ma con la decisione di donare gradualmente il 99% delle azioni in beneficenza, pari a 45 miliardi di dollari, ha attirato un'attenzione mediatica sconvolgente.

Grazie a delle immagini pubblicate dal sito Macerkopf sono stati anticipati vari dettagli sul prossimo aggiornamento della popolare applicazione, tra cui la possibile introduzione dei colloqui vis-à-vis

di Valerio Kohler

Whatsapp non se la sta passando benissimo. Da quando Telegram è entrato in campo abbiamo assistito ad un vero e proprio testa a testa con il popolare servizio, finora incontrastato nel mercato.
Il rischio di un fallimento è arrivato nel 2014, quando i server di Whatsapp hanno smesso di funzionare, bloccandosi per 4 ore di fila. In quel lasso di tempo, insignificante per molti, Telegram ne ha approfittato per crescere enormemente, con un guadagno quasi immediato di 5 milioni di utenti.

Amati e spesso odiati per le loro funzionalità, gli "occhiali" dell'azienda di Mountain View si sono fatti sentire nel mondo della tecnologia per le novità che hanno introdotto nella loro nicchia

di Valerio Kohler

I Google Glass non sono mai usciti; ovvero, il mercato non ha mai visto questi dispositivi. Non vi sarà mai capitato di incontrarli in un negozio qualsiasi, ed è giusto che sia così. La versione uscita nel 2013 è stata infatti un prototipo realizzato unicamente per gli sviluppatori e per le persone che volevano testare le sue funzionalità; e per essere l'ombra della sua versione definitiva, i Google Glass hanno fatto il loro sporco lavoro, vendendo quasi 1 milione di copie. Da lì, le notizie sono state misurate con il contagocce; poche, piccole novità che hanno aiutato le persone a non pensare al fallimento del prodotto.
Project Aura sarà il titolo del progetto. Il prezzo probabilmente, come il suo predecessore, oscillerà tra i mille e i millecinquecento euro; naturalmente già dal costo non propriamente irrisorio si può capire quanto il dispositivo sarà pensato per una nicchia, ma si potrebbe già prendere in considerazione un'apertura commerciale: il maggiore numero di copie potrebbe non solo fare in modo che Aura possa diffondersi ma che il prezzo stesso possa abbassarsi rispetto al precursore di Google.

Apple ha annunciato e rilasciato le smart battery case, prime cover ufficiali della casa di Cupertino con alimentazione incorporata, che hanno fin da subito generato scalpore

di Valerio Kohler
Apple è riuscita nel corso degli anni a dominare il mercato grazie alla direzione decisa e sapiente di Steve Jobs, la nota mente direttrice dell'azienda. Le sue scelte sono state fondamentali per poter formare le linee guida che sono rimaste invariate fino alla sua morte. Da lì in poi Apple è gradualmente cambiata, distanziandosi pian piano dalle idee originarie: abbiamo osservato gli iPhone farsi sempre più grandi e sottili, mettendo la funzionalità del prodotto in secondo piano; abbiamo visto la commercializzazione di prodotti nati solo per seguire la massa, esempi lampanti potrebbero essere gli iPad mini o i recenti iWatch.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca