fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I tre nuovi tesserati si aggiungono a Bernardino Prevete, con la rosa 2019-2020 che inizia a prendere forma. Ma i tifosi si aspettano qualcosa in più. Per ora solo interesse per qualche calciatore esperto

di Nello Vicidomini

Mentre la tifoseria preme in attesa di un colpo ad effetto che confermi le ambizioni del presidente Maiorino relative ad una Nocerina protagonista, la società rossonera continua a rimpolpare il pacchetto under. Dopo l’arrivo di Prevete, sono stati infatti ufficializzati quest’oggi Francesco Manoni, Pierfrancesco Vecchione e Gianluca Volzone.

Francesco Manoni, centrocampista classe ’97, cresce calcisticamente nel settore giovanile della Lazio. Dal 2016 al 2018 ha indossato la maglia del Monterosi dove ha totalizzato 8 reti in 44 gare disputate. A dicembre 2018 passa al Ladispoli, dove ha disputato le ultime due stagioni, totalizzando 12 reti in 46 gare disputate. “Essere venuto qui in una piazza ambita come Nocera, - ha dichiarato Manoni - è per me un forte vanto. Sono lusingato perché la Nocerina rappresenta un crocevia importante per la mia carriera calcistica. Sono motivato a mille e chiedo il supporto dei tifosi, bisogna essere uniti e remare tutti insieme verso l’obiettivo prefissato”. Pierfrancesco Vecchione, originario di Napoli, centrocampista classe ’99, ha disputato l’ultima stagione calcistica nel Milano City. In precedenza, ha indossato le maglie di Campobasso e Montegiorgio. In Serie D vanta 76 presenze ed una rete realizzata. Il battipagliese Gianluca Volzone, portiere classe 2000, cresce calcisticamente nel settore giovanile del Benevento. Proveniente dalla Fidelis Andria, in precedenza ha indossato le maglie di Savoia e Team Altamura, sempre in D. Capitolo attaccante: tante le voci circolate negli ultimi giorni circa un interessamento della Nocerina per gli esperti Galdean, Fioretti e Santaniello. Su di loro però c’è una concorrenza agguerrita tra club con grosse ambizioni e grandi disponibilità economiche, date anche le importanti pretese contrattuali dovute alla loro esperienza. Per ora i rossoneri sembrano fermi al solo interesse, in attesa dell’occasione giusta per piazzare il colpo capace di rialzare il morale della tifoseria.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca