fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nella giornata di ieri il Cio ha deciso di rinviare ufficialmente i Giochi Olimpici al prossimo anno. Una soluzione univoca vista l’evoluzione negativa della pandemia che ha coinvolto tutto il mondo. La necessità di fermarsi quest’anno è nata dalle continue richieste delle nazioni partecipanti di posticipare l’evento

di Maria Esposito

olimpiadirinviate2

La decisione del rinvio all’estate 2021 delle Olimpiadi di Tokyo è ufficiale, l'ha annunciata il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe dopo una conference call con il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach. Una conclusione arrivata improvvisamente visto che le parti domenica sera si erano concesse quattro settimane di tempo per decidere.


Le pressioni fortissime di atleti e organizzazioni sportive sono state determinanti per dar vita ad un incontro straordinario tra Abe e Bach così che ieri pomeriggio, appena 48 ore dopo, è stato annunciato che i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 sono stati rimandati a «non oltre l’estate 2021» con un provvedimento che non ha precedenti nella storia olimpica, a causa del diffondersi dell’epidemia di Coronavirus. La data di svolgimento più probabile è compresa tra il 24/25 luglio e il 9/10 agosto 2021, 365 giorni dopo quella programmata inizialmente, con le Paralimpiadi a seguire.olimpiadirinviate

Una soluzione sofferta poiché si è tentato fino all’ultimo di salvare le Olimpiadi per quest’anno e garantire i soldi dei contratti, degli sponsor e tv, ma i rischi sono troppi. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ribadito che la pandemia di COVID-19 sta accelerando, che attualmente ci sono oltre 375.000 casi registrati in tutto il mondo e in quasi tutti i paesi e il loro numero sta crescendo di ora in ora.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca