fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il mister, nel postpartita, ha risposto anche a qualche critica di troppo e a qualche notizia circolata in settimana su un suo eventuale esonero dopo Sorrento. Soddisfatto della prestazione dei suoi

di Nello Vicidomini

Il tecnico dei molossi Nello Di Costanzo, al termine dell’incontro vinto in casa contro la Gelbison, ha fatto il punto sulla gara che ha visto la Nocerina vincere bucando la porta dei rossoblù dopo più di 600 minuti di imbattibilità, record stagionale in tutta Italia.

Un match che ha visto dominare gli avversari con il possesso palla, ma con i molossi bravi a non concedere mai occasioni: «Siamo stati compatti perchè loro sono bravi a fare un possesso palla che li porta spesso alla conclusione anche se non hanno fatto moltissimi gol finora. Sono ben organizzati e oggi per noi si tratta anche un risultato di prestigio, perché siamo riusciti a battere il loro record di imbattibilità del portiere. Anche nel primo tempo abbiamo avuto una buona occasione con Sorgente, ma può capitare: era la partita che dovevamo fare, perché loro hanno un bel palleggio e dovevamo essere compatti e ripartire, aspettando il momento giusto invece di essere spregiudicati. Abbiamo quindi mantenuto un certo equilibrio senza perdere le distanze, con la consapevolezza che doveva nascere la giocata vincente e Liurni aveva già creato qualcosa. C’è stato un giusto premio». nocerina gelbison 1Nuovamente in campo dal primo minuto Tshibamba, con una prestazione di sacrificio, nonostante una condizione ancora da migliorare: «Ha fatto una partita importante perché in certi frangenti si vede la classe del giocatore, però deve lavorare perché è molto indietro. Noi abbiamo bisogno del migliore Tshibamba che senz’altro ci può essere utile nel corso del campionato». Il mister ha risposto anche a qualche voce che in settimana metteva in discussione la sua posizione sulla panchina, dopo la sconfitta con il Bitonto e il pari di Sorrento: «Penso che dappertutto ci sono queste situazioni in cui c’è qualche gufo e fuoriesce qualche notizia così. Io penso solamente a lavorare e fare il meglio possibile. I giornalisti sanno bene come è la situazione, sanno da dove siamo partiti, da quella conferenza del 26 luglio. Quindi si tratta di illazioni, qualcosa che non esiste. Il presidente ha la fiducia mia e proveremo a fare risultati partita per partita». Poi qualche parola sul caos vertenze, che negli ultimi giorni ha visto accolte quelle dello staff tecnico della scorsa stagione, oltre a quella di Cavallaro e probabilmente ad altre in arrivo, che potrebbero portare a penalità in classifica: «Non ho dubbi sul fatto che il presidente risolva i problemi di gestione scellerate del passato, in modo che ciò non possa influire sulla classifica». In ultimo, il pensiero ai tifosi per la vittoria di oggi: «Fatemi dedicare questa vittoria a quei tifosi, quelli veri, che ci sostengono sempre, che sanno le nostre difficoltà, ma ci aiutano in casa e fuori».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca