fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il tecnico dei molossi richiede di mantenere la giusta concentrazione nonostante l’importante vittoria esterna di oggi. Soddisfatto dei calciatori entrati a gara in corso, tra cui Tshibamba, che ha finalmente esordito con la maglia rossonera

di Nello Vicidomini

Al termine della gara vinta dalla Nocerina a Nardò, grazie alla rete di Liurni, il tecnico dei rossoneri Nello Di Costanzo si è detto molto soddisfatto della prestazione dei suoi in sala stampa.

Prima vittoria esterna dei molossi e tre punti importantissimi in chiave salvezza, con il ritorno al successo dopo due sconfitte di fila: «Abbiamo recuperato qualche punticino che ci è stato negato nelle ultime due partite: penso a Brindisi, dove meritavamo molto di più. Quindi oggi recuperiamo il maltolto. Proseguiamo il nostro percorso senza montarci la testa, sapendo che oggi era uno scontro diretto». Di Costanzo ha risposto anche alle domande tattiche relative alla posizione di Poziello, che anche quest’oggi ha iniziato dietro la punta nel 4-2-3-1, spostandosi poi sulla fascia destra come quinto di centrocampo nella ripresa: «Nel secondo tempo Poziello è tornato a giocare sulla fascia molto bene. Nel primo tempo abbiamo optato per l’altro sistema di gioco, ma noi cerchiamo di variare in base al contesto, al momento, all’avversario, soprattutto in base a come stiamo messi. Poziello ha fatto bene sia dietro la punta sia sulla fascia in modo superlativo. Peccato per il secondo gol mancato che ci avrebbe permesso di non soffrire nel finale». nardò nocerina 3Soddisfazione anche per la prova di Leone, miracoloso nel finale, e dei subentrati: «Leone non ricordo che abbia fatto parate importanti, se non all’ultimo minuto di recupero. Ciò significa che sta crescendo; c’è bisogno anche di una grande parate del portiere per portare a casa i tre punti. Per coloro partiti dalla panchina, devo dire che soprattutto Mincione ha dato un contributo notevole sia in qualità che in interdizione, sono molto contento per lui, ma anche per Ciampi, che aveva una mano fratturata da domenica scorsa. Ci tengo particolarmente al fatto che coloro che subentrano devono dare un contributo importante». Tra i subentrati, va segnalato l’esordio dell’esperto attaccante Tshibamba: «Tshibamba è un po' indietro. Ha avuto anche la nascita di un figlio, per cui non si è allenato per alcuni giorni, venendo già da un infortunio. Insomma, sta vivendo un periodo travagliato, ma oggi è entrato e l’ho visto bene. Spero stia sempre meglio per la Nocerina». nocerina foggia maiorinoSuccessivamente si è presentato in sala stampa anche il presidente della Nocerina Paolo Maiorino, che ha voluto dedicare le sue prime parole ai tifosi molossi che, per motivi di ordine pubblico, non hanno potuto assistere all’incontro di quest’oggi: «È dispiaciuto molto, però purtroppo abbiamo dovuto adeguarci alle disposizioni dell’Osservatorio, per cui dedico questa vittoria proprio ai nostri tifosi costretti a restare a casa oggi». Vittoria che consente alla Nocerina di risollevare il morale dopo due sconfitte consecutive, con tre punti fondamentali in ottica salvezza: «Questa vittoria sicuramente ci dà morale e speriamo bene anche per le prossime partite. Chiaramente è di buon augurio e di buon auspicio questa vittoria a Nardò, seppur sofferta, che ci permette di portare a casa tre punti importanti per la classifica».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca