fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il portiere Leone poco può sul rigore e nell’azione del secondo gol. Ottima prestazione per i difensori, mentre per l’esterno non è giornata 

di Nello Vicidomini

Qui di seguito le pagelle dei molossi per la gara Nocerina-Foggia di quest’oggi, terminata con il risultato di 0-2.

Leone, 6: Nel primo tempo il Foggia non arriva mai a calciare in porta. Sul rigore è spiazzato da Gentile e non può far nulla. Per il resto, ordinaria amministrazione fino all’intervallo. Sul secondo gol viene sorpreso dalla finta dell’attaccante avversario

Ciampi, 6: È uno dei migliori nella prima frazione. Terzo di difesa insieme a Mannone e Campanella, ha il compito di proporsi anche sulla fascia quando possibile. Saltato nell’1 contro 1 nell’azione del secondo gol.

De Siena, 4,5: Poco convincente la sua prestazione nei primi 45 minuti. Potrebbe essere più propositivo sulla fascia, ma è esterno difensivo e si vede. Non è giornata per lui. Sostituito da Messina

nocerina foggia 4Carrotta, 5: Molto nervoso nei primi minuti, viene richiamato più volte dall’arbitro per alcuni interventi. Alla mezz’ora, intercettando con il braccio un cross teso dalla sinistra in area, causa il rigore che porta in vantaggio gli ospiti. Espulso sul finire di gara per doppia ammonizione

Campanella, 6,5: Solita sicurezza il centrale difensivo della Nocerina. Segue per tutto l’incontro il giovane Cannas, pericoloso e imprevedibile brevilineo, come un’ombra. Sbaglia raramente in anticipo e di testa.

Mannone, 6: Ha da lottare con Iadaresta in uno scontro tra titani. Nel primo tempo chiude l’esperto attaccante in una morsa insieme al compagno di reparto Campanella, assicurando praticamente zero pericoli. Sostituito da Liurni, s.v.

Corcione, 5: Di Costanzo lo preferisce a Landri per questa gara. Il giovanissimo, classe 2001, però, non riesce mai ad essere incisivo a centrocampo nel primo tempo. Molte palle perse e qualche fallo di troppo, complice sicuramente l’inesperienza. Tuttavia, non manca la personalità.

nocerina foggia 5Di Lollo, 6: Partita di sacrificio la sua, cercando di essere padrone della trequarti quest’oggi. In un paio di occasioni serve bene i due attaccanti. I centrocampisti avversari non gli lasciano però spazio, anzi, quando necessario, non rinunciano alle maniere forti per fermarlo. Sostituito da Carrafiello, s.v.

Lava, 5,5: Nei primi minuti viene cercato spesso dai compagni con lanci lunghi, ma il duello con Viscomi è fisico e duro. Ha il merito di dare profondità alla squadra quando c’è bisogno di allungarsi. Incide poco nella costruzione di azioni da gol.

Sorgente, 5: Corre molto a sostegno di Lava, ma spesso a vuoto. Poco prima dell’intervallo ha la palla gol più nitida del primo tempo, ma a tu per tu con Fumagalli, seppur defilato, calcia a lato. Ad inizio ripresa si divora altre due facili occasioni, facendosi annientare da Fumagalli solo davanti al portiere in entrambi i casi.

Poziello, 6: Nella nuova veste da esterno tuttocampista si sacrifica molto nella prima frazione, sostenendo la difesa, oltre a spingere di tanto in tanto. In un paio di occasioni è bravo a cercare gli attaccanti con palloni filtranti dall’esterno. Sostituito da Mincione, s.v.

Di Costanzo, 5: La formazione iniziale di oggi, con il modulo 3-4-1-2 non convince. Poziello è adattato e la squadra non costruisce come dovrebbe. Forse le sostituzioni potevano essere effettuate prima.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca