fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L’esperto trequartista, con all’attivo più di trecento presenze in Serie D, si appresta a diventare uno dei perni della formazione rossonera del tecnico Nello Di Costanzo

di Nello Vicidomini


Completato, o quasi, il pacchetto “under”, la Nocerina mette a segno il primo colpo offensivo d’esperienza. Quest’oggi, infatti, la società del presidente Maiorino ha comunicato l’ufficialità del tesseramento del centrocampista classe 1988 Raffaele Poziello.

Nativo di Villaricca, in provincia di Napoli, il trentunenne è capace di ricoprire più ruoli: può agire sia da trequartista sia da mezzala, ma anche da seconda punta. Un elemento che si rivelerà sicuramente di fondamentale importanza nello scacchiere del tecnico Nello Di Costanzo, date le numerose presenze nel massimo campionato dilettantistico. Cresciuto nel Giugliano, con cui ha esordito in C2 nella stagione 2004-05, Poziello vanta anche una parentesi in B con l’Avellino, pur senza essere mai sceso in campo con gli irpini. Successivamente ha vestito le maglie del Giugliano e del Valenzana in C2 e del Martina in C1, prima di approdare al Bacoli Sibilla Flegrea in Serie D, dove ha ottenuto grandi soddisfazioni in quattro anni con più di cento apparizioni e una ventina di gol, intervallati da sei mesi passati alla Scafatese. Dopo una sfortunata esperienza al Potenza, nel 2012 è passato, sempre in D, all’Isola Liri, con cui ha raggiunto il suo record di reti stagionali (8) nel 2015-16. Poi è rimasto nello stesso campionato tra le file di Pomigliano, Vultur Rionero, Manfredonia e Frattese. Nella scorsa stagione ha indossato le casacche prima del Gragnano e poi del Pomigliano nuovamente, mettendo a segno quattro gol in diciannove partite da dicembre.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca