fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il tecnico di Acerra, che in carriera ha allenato il Messina in B nel 2007-08, ha sposato la causa dei rossoneri che guiderà nel prossimo campionato di serie D. Riconfermato Festa, Cardone ai box. Depositati tutti i documenti necessari per l’iscrizione

di Maria Esposito

Come preannunciato qualche ora fa dalla redazione sportiva del Risorgimento Nocerino, la Nocerina ha dato l’ufficialità dell’accordo raggiunto con il tecnico Cuono “Nello” Di Costanzo.

Nato a Roma il 26 Luglio 1961, importante fino ad oggi è la sua carriera da allenatore, alla guida di club di rispetto come Ascoli, Venezia, Messina, Juve Stabia e Padova, la sua carriera divisa tra serie B e Lega Pro. Esperienza, professionalità, grande carattere e bravura questi i requisiti del neotecnico della Nocerina, attributi che lo hanno eletto come miglior profilo tra le scelte del presidente Paolo Maiorino per il suo nuovo progetto calcistico. Limati tutti i dettagli che negli ultimi giorni hanno impedito si giungesse alla fatidica 'fumata bianca', da ieri, i molossi hanno la loro guida tecnica. nello di costanzoIl 57enne esperto trainer ha sposato così il progetto del patron Maiorino, dal quale ora ci si attende un massiccio intervento sul mercato, per garantire la competitività necessaria a questo glorioso sodalizio, chiamato ad affrontare un campionato all'altezza del proprio blasone, obbligato necessariamente a riscattare l'ultima altalenante stagione di Serie D. Nei giorni scorsi la Nocerina ha finalizzato l'operazione che ha portato in rossonero il portiere, classe 2000, Lorenzo Leone. Sorrentino doc e cresciuto proprio tra i pali dello Stadio 'Italia', è stato lui il primo innesto in vista del campionato 2019/2020. Reduce da un'ultima stagione disputata tra Sorrento e Monterosi, Leone giunge a Nocera Inferiore con l'etichetta di under molto interessante. Arriva anche la prima conferma e si tratta di Simone Andrea Festa, classe ’99, mezz’ala sinistra. portici nocerina 5Il centrocampista originario di Montesarchio (BN) approda nell’Agro alla Berretti della Paganese. Prima di passare alla Nocerina lo scorso anno, aveva giocato nel 2017/2018 tra Pagani e Portici. Un under che ha ben figurato l’anno scorso, tanto da convincere appieno mister Di Costanzo. Sarà questo prossimo il suo terzo campionato semiprofessionistico e il secondo di fila con la Nocerina dopo il primo da titolare. Acquistata tutta la fiducia di mister Viscido prima e Chiancone poi, diventa pedina imprescindibile della formazione molossa, tanto da essere il primo dei riconfermati dal presidente Maiorino che lo ha cercato e voluto personalmente. È ufficiale che Festa vestirà la maglia rossonera anche per la stagione 2019/2020. Parte subito, quindi il mercato dei rossoneri, dopo l’ufficialità del mister, è il pacchetto degli under quello che interessa maggiormente. Una riconferma ed un acquisto. Indiscrezioni portano ad un altro under e si tratterebbe di Antonio Cardone, battezzato come il “folletto del centrocampo”. curva genericaIl classe 1999, nella passata stagione, ha fatto sognare i molossi per il suo gol vittoria contro il Bari al “Novi” di Angri. Maiorino si sta impegnando in prima persona per trattenerlo visto che il cartellino del calciatore è di proprietà della Paganese. Galeotte le prossime ore, si attendono altre ufficialità, il calciomercato della Nocerina è appena cominciato. Non sono questi i colpi che ‘sconvolgono’ una piazza, ma se non altro è da considerarsi come un impeto di luce e di speranza, all'interno di un contesto in cui, nonostante le recenti rassicurazioni partorite dallo stesso patron, regnano ancora alcune incertezze. Intanto la società ha comunicato che è stato trovato l’accordo con l’Amministrazione comunale per l’utilizzo del San Francesco, inoltre sono stati depositati anche tutti i documenti per la regolare iscrizione al campionato di serie D stagione 2019-2020.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca