fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Termina 1 a 0 per le ragazze di mister Zaytseva l’incontro inaugurale della manifestazione internazionale a Nocera Inferiore. Folta cornice di pubblico con più di cinquecento spettatori assiepati nel settore tribuna

di Nello Vicidomini

Spettacolo e applausi per la gara inaugurale dell’Universiade 2019 targata Nocera Inferiore allo stadio “San Francesco”. Sugli spalti circa cinquecento presenti per assistere all’incontro tra le formazioni femminili di Messico e Russia.

Prima del fischio d’inizio, con le squadre schierate in linea per i saluti, vi è stata l’esibizione dell’associazione Sbandieratori e Musici di Nocera de’ Pagani. Il Messico del tecnico Marcos Zablach è sceso in campo con Cano Salcedo, Ventura, Banderas, De La Rosa, Garcia, Vera, Casas, Barrientos, Cano Garcia, Valadez, Ramos. La Russia di Zaytseva ha risposto con Shcherbak, Basaeva, Kozlova, Shkoda, Shesterneva, Gasanova, Sinko, Khorosheva, Khotyreva, Sokolova e Kuzmina. messico russia 3Spunti interessanti nel primo tempo, con ritmi abbastanza alti nonostante il caldo afoso. La vera occasione del primo tempo è capitata sui piedi dell’attaccante russa Shkoda, che, alla mezz’ora, con un diagonale ha superato l’estremo difensore Cano Salcedo, ma la palla ha impattato sul palo per poi uscire al lato. Da segnalare i numerosi applausi da parte dei circa cinquecento spettatori assiepati nel settore tribuna di uno stadio “San Francesco” riqualificato, con il nuovo terreno di gioco davvero in ottime condizioni e l’impianto d’illuminazione adattato ai nuovi standard per la trasmissione delle gare in notturna. Prima dell’intervallo va vicino alla rete del vantaggio anche il Messico con una bella punizione di Ramos. messico russia 4Nel secondo tempo le due squadre si sono presentate in campo con le stesse interpreti ed ha continuato a prevalere l’equilibrio per ampi tratti. A metà ripresa ci ha pensato il portiere Shcherbak a negare la gioia del gol alle messicane dopo una splendida azione. La risposta delle russe è stata affidata ad un rasoterra a fil di palo, di poco fuori. Ma al 70’ è stata proprio la Russia a passare in vantaggio ad opera di Likhota, da poco entrata, che con una sforbiciata spiazza il portiere avversario. Pubblico che ha partecipato divertito ai festeggiamenti delle ragazze in campo. Per il resto dell’incontro non sono arrivate altre occasioni degne di nota. Una piacevole serata all’insegna dello sport per i tanti nocerini presenti.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca