fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nella 33esima giornata il Bari manda in Eccellenza il Rotonda. In D si aprono le porte per il Giugliano. La Turris batte la Nocerina con un poker. Ko per il Messina che rischia la salvezza diretta. Sciupa il Castrovillari

di Maria Esposito


La penultima giornata del campionato interregionale girone I si è conclusa con la promozione in Lega Pro del Bari e retrocessione nel campionato di Eccellenza di Igea Virtus e Rotonda.

Due le vittorie esterne: a conquistarle il Roccella, vittorioso sul campo della Cittanovese e la Sancataldese che espugna Messina. Cinque le vittorie interne e solo un pareggio che pesa al Castrovillari. Ventiquattro le reti complessive che vede ancora Fabio Longo cannoniere indiscusso: ieri ha siglato contro la Nocerina la sua 23esima rete. Due le doppiette della giornata, entrambe messe a segno nell’ accesa gara che ha visto protagoniste Acireale e Portici: Manfrellotti e Improta gli autori.
Ieri il Bari ha salutato i propri tifosi al “San Nicola”, festeggiando la promozione di Serie C con l'ultimo cadeau: la vittoria contro il Rotonda, peraltro condannando gli ospiti alla retrocessione matematica.
In zona Play Off la Turris piega la Nocerina, si prende i tre punti e si aggiudica “il derby della fratellanza”. Una gara praticamente quasi mai in discussione con i molossi che sono parsi con meno motivazioni probabilmente dovuto al fatto che ormai la salvezza è stata conquistata ed ai playoff probabilmente non ci hanno mai creduto. Per i Corallini la possibilità di migliorare il proprio coefficiente punti in attesa di disputare i playoff.messina sancataldese
In un pomeriggio storico per lo sport marsalese del Terzo Millennio, Il Marsala abbatte gli ennesi del Troina per due reti a zero, sale a quota 53 punti e conquista matematicamente il terzo posto con 90' di anticipo, assicurandosi la disputa della semifinale playoff fra le mura amiche. Domenica prossima, al “Pasquale Novi” di Angri, gli azzurri verranno a far visita alla Nocerina, attualmente in ottava posizione con 44 punti insieme al Troina, al Città di Gela e alla Palmese. All'andata, al Lombardo Angotta finì 0-0.
Il Castrovillari, dopo le tre vittorie consecutive che gli hanno consentito di entrare tra i play off, cede il passo e al 95esimo si fa beffare dal pareggio di Retucci. Gli uomini di Salvatore Marra avranno 90 minuti per confermarsi contro il Città di Messina: una sconfitta esterna potrebbe escluderli dai play off in caso di vittoria dell’Acireale e del Portici.
In chiave salvezza si complica la posizione del Messina, infatti chi pensava ad un Messina già salvo dopo la sconfitta con la Sancataldese di ieri ha dovuto ricredersi. Ai peloritani serviranno i tre punti contro il Rotonda, ufficialmente retrocesso, per centrare la matematica permanenza in Serie D. Il Messina domina la partita ma esce sconfitta nel match del “Franco Scoglio” da una cinica Sancataldese, prima Ficarrotta e poi Gambino partecipano alla disfatta messinese. A nulla è servito il gol di Cocimano anche se per una manciata di secondi aveva riacceso le speranze ai giallo-rossi. Per i verdeamaranto sarà il risultato di domenica prossima a decretare la salvezza diretta che si concretizzerebbe solo in caso di vittoria e contemporanea vittoria del Rotonda sul Messina. bari c 2
Ai play out si confermano Roccella, Locri e Città di Messina. Per conoscere la quarta squadra dobbiamo attendere i risultati della 34esima e ultima giornata di campionato.
Il Bari lascia la D, ad una squadra che va una che entra. Ieri al Menti di Castellammare, il Giugliano ha battuto per due reti a zero la Frattese nello spareggio promozione del campionato di Eccellenza. Gara difficilissima per gli uomini di Agovino che in dieci uomini agguantano una vittoria nei minuti supplementari e meritatamente conquistano la D.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca