fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Conferenza stampa questa mattina per il capitano dei rossoneri in vista della gara di Castrovillari in programma domani. Pochi riferimenti alla situazione societaria: «Non pensiamo a ciò che succederà, siamo concentrati sulla partita»

di Nello Vicidomini

Torna arruolabile Luca Pecora per la partita di domani, dopo il risentimento che l'ha tenuto fuori contro il Città di Messina. Questa mattina, nella sala stampa dello stadio San Francesco, al termine della rifinitura, il capitano ha rilasciato le ultime dichiarazioni prima della trasferta di Castrovillari.

Argomento d'apertura è stato quello relativo alla situazione societaria e alle dimissioni di Iovino: «Conosciamo tutti i problemi che ci sono, ma noi resteremo qui per fare il nostro dovere domenica dopo domenica. Voglio pensare a domani e preparare la partita. Non pensiamo a ciò che succederà, siamo impegnati solo in campo. Ovviamente la nostra speranza è che il direttore Iovino cambi idea». Poi Pecora ha spiegato di aver ripreso la condizione e di essere pronto a scendere in campo: «Sono a disposizione per domani, mi sono allenato tutta la settimana dopo aver avuto dei problemi che mi hanno fatto saltare qualche gara. In ogni caso chi gioca al mio posto è sempre all'altezza e la vittoria con il Città di Messina lo dimostra». Questa mattina il Castrovillari ha ufficializzato anche il nuovo tecnico Salvatore Marra. Su questo il capitano rossonero si è detto tranquillo: «Cambiarlo oggi non credo comporti trasformazioni dell'aspetto tattico. Siamo pronti ad affrontare qualsiasi modulo. Mi preme dire che noi affrontiamo tutte le gare allo stesso modo, preoccupandoci di noi stessi e pensando al nostro gioco sull'idea di mister Viscido». Il calciatore molosso ha risposto anche alle domande relative alla crescita della squadra: «Siamo una squadra giovane. Seppur partiti in ritardo con la preparazione, credo che lo staff stia facendo un grande lavoro e nelle tre partite giocate lo abbiamo dimostrato. Stiamo attraversando un periodo di crescita. Purtroppo ad una piazza come Nocera dire di aspettare è difficile, ma con il supporto dei tifosi ce la faremo». Proprio per quanto riguarda la tifoseria, per la trasferta di domani sono stati venduti già circa duecento biglietti: «A Nocera ci sono tanti veri tifosi. Loro sono abituati a fare altri tipi di campionati. Da capitano posso dire che ci fa piacere vedere tutti questi sostenitori seguirci come non è stato possibile ad Acireale. Ci devono stare vicini perchè abbiamo bisogno di loro».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
179
Articoli
7101
Visite agli articoli
9580572
« Novembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30