Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

 

Il tecnico molosso nel postpartita: «La squadra ha risposto bene agli impegni ravvicinati e alla lunga trasferta. Squalificati? Abbiamo ottime alternative. Non ci sono gare facili»

di Marco Stile

amarante«Il nostro compito non era riscattarci, perché non dovevamo. Piuttosto, dare continuità alle nostre prestazioni coi risultati». Così il viceallenatore della Nocerina Antonino  Amarante, che sostituisce in panchina lo squalificato Morgia.

Il tecnico rossonero ha commentato nella consueta conferenza stampa postpartita la gara vinta dai molossi di misura contro la Vibonese.

Amarante analizza così la partita: «La Vibonese? Non ci ha creato grandi difficoltà e non ha avuto grandi occasioni perché la squadra ha risposto bene, dopo la gara di domenica e la lunga trasferta. Abbiamo tenuto alla grande dal punto di vista atletico: merito di uno staff preparato. Le occasioni per chiuderla le abbiamo avute ma non tutte le gare si possono chiudere, come questa, nella quale ci prendiamo l’1-0 e sappiamo che anche questi sono i risultati che occorrono. Inutile ripetere, appunto, che dopo una trasferta come quella di Palmi e l’allenamento del lunedì, dunque senza alcuna pausa da diversi giorni, avrebbero potuto causarci delle difficoltà che per fortuna non ci sono state. Bisogna pensare anche a questi fattori, da non trascurare».

Un successo utile, che serve anche a guardare meglio al futuro: «Ora la classifica è veritiera, quindi capiamo come sono i nostri valori. Matino e Vitolo out per squalifica? Abbiamo un ottimo parco under che può riuscire a sostituire i nostri titolari, per fortuna possiamo contare su buoni calciatori in panchina. Ora testa all’Isola Capo Rizzuto: in Serie D non ci sono partite semplici, quindi».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino