fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pugno duro del Prefetto di Salerno nei confronti della Nocerina: la dottoressa Gerarda Maria Pantalone ha rinviato a data da destinarsi, per motivi di ordine pubblico, la partita Nocerina-Lecce. La gara di campionato di Lega Pro era in programma domenica prossima.

Per gli stessi motivi il Prefetto ha ordinato, inoltre, che si giochi fuori dalla Campania il derbyssimo del prossimo primo dicembre tra Paganese e Nocerina, anche se da giorni girava voce che le due tifoserie questa volta avrebbero messo in atto grandi iniziative di fraternizzazione.
La Nocerina, quindi, non potrà giocare al San Francesco sul terreno di gioco di casa domenica prossima, come si legge nella nota del Prefetto, "In conformità con la determinazione adottata dal Comitato di Analisi per la Sicurezza di Manifestazioni Sportive per urgenti e gravi necessità pubbliche".
Non è dato sapere al momento quando si recupererà Nocerina-Lecce: a deciderlo sarà l'Osservatorio nazionale delle Manifestazioni sportive, previo intese con la Lega Pro. Le decisione prefettizie sono state assunte, fanno sapere, dopo aver sentito il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, integrato per la circostanza dai rappresentanti del dipartimento per gli Affari regionali, ambientali e sport della presidenza del Consiglio dei Ministri e del Coni e dal sindaco di Nocera Inferiore.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca