fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il tecnico rossonero si dichiara felice per l’arrivo di De Liguori e pensa alla sfida con la Palmese: «Un avversario difficile, che ci terrà a fare bella figura davanti al suo pubblico» 

«Mi aspetto una squadra cinica, determinata e più concreta sotto porta». È questo il diktat di Pasquale Esposito alla vigilia della sfida del suo Città di Nocera contro la Palmese: «Domani ci troveremo di fronte un avversario difficile, che ci terrà a fare bella figura davanti al suo pubblico – dichiara il tecnico rossonero – giocheremo su un campo in non perfette condizioni e la differenza tecnica tra le due squadre tenderà ad annullarsi.

Qualificazione centrata dai rossoneri, nonostante un'ora in inferiorità numerica

Un perfetto calcio di punizione di Ferrentino, al 15’ del primo tempo, regala il successo al Città di Nocera su un Solofra che ha avuto l’unico merito di restare in partita fino al novantesimo, senza mai creare grossi grattacapi alla difesa rossonera, nonostante la superiorità numerica per quasi un’ora di gioco.
Tante novità di formazione per il Città di Nocera, che deve rinunciare allo squalificato Di Pietro. Assenti anche capitan Cuomo e Iuliano; chiavi del centrocampo affidate a Lordi.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca